Tilikum Crossing -Tilikum Crossing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Tilikum Crossing
Tilikum Crossing da Ross Island Bridge con MAX.jpg
Il ponte nel 2016 con un treno leggero MAX che lo attraversa
Coordinate 45°30′18″N 122°40′01″O / 45.5049°N 122.6670°W / 45.5049; -122.6670 Coordinate : 45.5049°N 122.6670°W45°30′18″N 122°40′01″O /  / 45.5049; -122.6670
Porta Metropolitana leggera e autobus TriMet MAX; Servizio ad anello per tram di Portland ; biciclette e pedoni
Croci Fiume Willamette
Locale Portland, Oregon
Nome ufficiale Tilikum Crossing, Ponte del Popolo
Proprietario TriMet
Caratteristiche
Disegno strallato
Lunghezza totale 1.720 piedi (520 m)
Altezza 180 piedi (55 m)
Intervallo più lungo 780 piedi (240 m)
N. di campate 5
Moli in acqua 2
Liquidazione sotto 77,5 piedi (23,6 m)
Storia
Architetto Donald MacDonald
progettista TY Lin International
Inizio costruzione giugno 2011
Fine costruzione 2014 (solo ponte, non infrastrutture di superficie)
Ha aperto 12 settembre 2015
Posizione

Tilikum Crossing, Bridge of the People è un ponte strallato che attraversa il fiume Willamette a Portland, Oregon, Stati Uniti. È stato progettato da TriMet, l' autorità di transito regionale dell'area metropolitana di Portland, per i suoi treni passeggeri della metropolitana leggera MAX Orange Line . Il ponte serve anche gli autobus urbani e il Portland Streetcar, oltre a biciclette, pedoni e veicoli di emergenza. Sul ponte non sono ammesse auto e camion privati. È il primo grande ponte negli Stati Uniti progettato per consentire l'accesso ai veicoli in transito, ai ciclisti e ai pedoni, ma non alle auto.

La costruzione è iniziata nel 2011 e il ponte è stato ufficialmente inaugurato il 12 settembre 2015. In omaggio alle civiltà dei nativi americani, il ponte prende il nome dalla parola locale Chinook per persone . Il Tilikum Crossing è stato il primo nuovo ponte ad essere aperto sul fiume Willamette nell'area metropolitana di Portland dal Fremont Bridge, nel 1973.

Percorso e funzione

Tilikum Crossing ha il suo capolinea occidentale nell'area di South Waterfront della città e si estende attraverso il fiume fino al distretto di Central Eastside. Nel 21° secolo, queste due zone industriali si sono evolute in quartieri misti residenziali e commerciali e la popolazione in crescita richiede nuove sistemazioni di transito. Entrambi i distretti, tuttavia, sono limitati da infrastrutture stradali antiquate ritenute incapaci di gestire l'aumento del traffico che ci si potrebbe aspettare da un ponte automobilistico convenzionale. La motivazione principale del ponte era quindi "prima di tutto come condotto per una linea di metropolitana leggera ".

Visto da ovest con un treno MAX e un autobus che attraversa il ponte

Il ponte si trova a sud e approssimativamente parallelo al ponte Marquam . L'"atterraggio" ovest è a metà strada tra i ponti Marquam e Ross Island, e l'atterraggio est è appena a nord di Southeast Caruthers Street, con il viadotto di avvicinamento a est che raggiunge la superficie all'estremità occidentale di Sherman Street, che i binari seguono fino a un nuovo Stazione MAX dell'Oregon Museum of Science and Industry (OMSI) situata vicino a una stazione esistente di Portland Streetcar e all'Oregon Rail Heritage Center .

Sebbene la prevista linea MAX Orange sia stata l'impulso per la costruzione del ponte, la struttura trasporta anche autobus TriMet, Portland Streetcar Loop Service e veicoli di emergenza ed è aperta all'uso pubblico da ciclisti e pedoni. Non è consentito l'uso da parte di veicoli a motore privati ​​(tranne i veicoli di emergenza). Il reindirizzamento delle linee degli autobus TriMet sul nuovo ponte da incroci più congestionati ridurrà il tempo di viaggio per i motociclisti su quelle rotte. Le piste ciclabili e pedonali fiancheggiano entrambi i lati del ponte e sono larghe 14 piedi (4,3 m). Il ponte collega una stazione MAX a OMSI sul lato est del fiume con una nuova stazione OHSU /South Waterfront Campus MAX sul lato ovest. OHSU è il più grande datore di lavoro della città, mentre OMSI è uno dei più grandi luoghi turistici ed educativi della città e il nuovo ponte facilita il collegamento di entrambi al sistema regionale di metropolitana leggera MAX . La linea Orange prosegue a sud da OMSI a Milwaukie ea nord di Oak Grove ea nord da South Waterfront fino al centro di Portland .

Ciclisti che attraversano il ponte durante il pedale del ponte di Provvidenza

Due linee di autobus si sono spostate sul nuovo ponte dal Ross Island Bridge il 13 settembre 2015: le linee 9-Powell e 17-Holgate/Broadway.

Disegno

Gli urbanisti inizialmente si sono concentrati su tre progetti: strallato, trave a telaio ondulato e arco passante, ma alla fine il comitato di progettazione ha raccomandato un progetto ibrido sospensione / strallato dell'architetto Miguel Rosales . Nonostante la raccomandazione, TriMet ha scelto un'opzione strallata di MacDonald Architects per ridurre i costi. MacDonald aveva precedentemente progettato la sostituzione simile della campata orientale del ponte San Francisco-Oakland Bay .

TY Lin International (TYLI), Engineer of Record sul progetto Tilikum Crossing, ha progettato le distintive torri a fune pentagonale alte 180 piedi (55 m) come punto focale del ponte. Il ponte lungo 1.720 piedi (520 m) dispone anche di due moli lungo la terraferma e due moli in acqua. L'impalcato della campata principale di 780 piedi (240 m) è separato in un passaggio di 31 piedi (9,4 m) tra le gambe della torre per ospitare due corsie di binari e due percorsi multiuso laterali per pedoni e ciclisti.

Le sellette dei cavi sono state incorporate nel design del ponte di TYLI per consentire torri più snelle e solide e un profilo del ponte più pulito. Tilikum Crossing è il primo ponte negli Stati Uniti a utilizzare il design della sella multi-tubo Freyssinet, che consente a ciascun cavo di scorrere continuamente dal ponte, attraverso la parte superiore della torre e di nuovo sull'altro lato. Circa 3,5 miglia (5,6 km) di cavi corrono continuamente attraverso la sella della torre, invece di terminare in ciascuna torre.

Illuminazione

Sistema di arte leggera sul ponte di notte
Tre dei 178 moduli di illuminazione a LED, ciascuno contenente circa 36 LED

Un sistema di illuminazione esteticamente artistico, progettato dagli artisti dell'installazione Anna Valentina Murch e Doug Hollis, altera gli effetti di luce del ponte in base alla velocità, alla profondità e alla temperatura dell'acqua del Willamette. Utilizza 178 moduli LED per illuminare i cavi, le torri e la parte inferiore del ponte. I dati ambientali USGS vengono tradotti da un software specializzato in un processore che emette segnali programmati per ciascuna delle condizioni mutevoli. Il colore di base è determinato dalla temperatura dell'acqua. I tempi e l'intensità dei cambiamenti del colore di base, spostando la luce attraverso il ponte, sono determinati dalla velocità del fiume. Un pattern cromatico secondario è determinato dalla profondità del fiume, che cambia sulle due torri e sui cavi di sospensione.

Storia

L'allineamento è stato finalizzato nel 2008, dopo aver preso in considerazione diversi allineamenti alternativi. Tuttavia, alcuni studi e discussioni pubbliche avevano avuto luogo più di un decennio prima, quando una linea metropolitana leggera MAX per Milwaukie faceva parte del cosiddetto progetto "South/North MAX" (Vancouver–Downtown Portland–Milwaukie–Clackamas Town Center) per il quale gli elettori nel distretto della metropolitana hanno approvato il finanziamento nel novembre 1994. Le alternative avevano incluso il percorso della linea MAX proposta attraverso l'attuale ponte Hawthorne e, invece, la costruzione di un nuovo ponte su uno qualsiasi dei vari allineamenti alternativi, uno dei quali era noto come "Caruthers Street bridge" o semplicemente "Caruthers Bridge" perché la sua estremità orientale si allineerebbe grosso modo con SE Caruthers Street. Il progetto MAX "Sud/Nord" è stato infine sospeso dopo che gli elettori della contea di Clark hanno rifiutato di finanziare la loro quota del progetto nel 1995 e i successivi sforzi dei funzionari di TriMet e Portland per assicurarsi i finanziamenti per una linea ridotta Vancouver-Portland-Milwaukie MAX non hanno avuto successo. Tuttavia, la pianificazione intrapresa in quel periodo includeva la finalizzazione, entro il 1998, della scelta di un tracciato "Caruthers" per il nuovo ponte previsto. Dopo la ripresa della pianificazione di una linea di metropolitana leggera per Milwaukie, all'inizio degli anni 2000, la questione dell'allineamento del ponte è stata rivisitata, con un nuovo instradamento di Hawthorne Bridge tra le opzioni (a causa del suo costo molto inferiore) ma con un nuovo ponte con il supporto più ampio . Nel 2008, è stata riaffermata la precedente scelta del percorso del ponte, tranne che con l'estremità occidentale pianificata posizionata più a sud rispetto al passato, in modo da servire meglio l'allora nuovo distretto di South Waterfront, dove si erano verificati importanti lavori di riqualificazione nei diversi anni trascorsi dal "Sud/ La pianificazione del progetto North è stata intrapresa.

Costruzione

Torri di supporto del ponte in costruzione nel gennaio 2013

Il progetto ha ricevuto l'approvazione richiesta dai consigli comunali di Portland e Milwaukie e dall'agenzia governativa regionale della metropolitana dell'Oregon nel 2008. TriMet ha approvato un contratto da 127 milioni di dollari per costruire il ponte nel dicembre 2010. L'ingegneria in loco del progetto TriMet è stata gestita dalla HNTB Corporation con primaria appalto eseguito da Kiewit .

Si stima che la costruzione del ponte sia costata 134,6 milioni di dollari, da pagare con sovvenzioni federali, entrate della lotteria dell'Oregon e TriMet. La costruzione del ponte è iniziata nel giugno 2011, con una zona lenta/non sveglia creata per garantire la sicurezza degli utenti del fiume e dei lavoratori edili del ponte. A partire da luglio 2011 è entrata in vigore un'area di esclusione attorno al cantiere del ponte in acqua. La costruzione del ponte stesso doveva essere completata nel 2014, seguita da diversi mesi di lavori per l'installazione di binari e altre infrastrutture attraverso il ponte.

Nell'ambito del test dei sistemi di segnalamento e catenaria aerea, i veicoli MAX e tram hanno attraversato per la prima volta il ponte con i propri mezzi il 21 gennaio 2015.

Denominazione

TriMet ha selezionato il nome del ponte nell'aprile 2014 da una lista di quattro finalisti scelti dal pubblico. Tilikum è una parola del gergo Chinook che significa popolo, tribù o famiglia, e il nome ha lo scopo di onorare Multnomah, Cascade, Clackamas e altri popoli Chinookan che vivevano nell'area fino a 14.000 anni fa. Il nome Tilikum fa riferimento anche all'uso pervasivo del gergo Chinook nel primo mezzo secolo di Portland nelle frequenti interazioni commerciali tra pionieri e nativi americani. Prima di essere nominato, il ponte ancora incompleto veniva solitamente chiamato Portland-Milwaukie Light Rail Bridge, o come Caruthers Crossing per la sua vicinanza a Caruthers Street.

Dopo che il pubblico è stato invitato a suggerire nomi per il ponte nell'estate del 2013, la scelta preferita dei partecipanti è stata, con un margine schiacciante, il musicista di strada Kirk Reeves . Tuttavia, TriMet ha rifiutato la nomina dell'artista recentemente scomparso e nel gennaio 2014 ha scelto altri quattro finalisti meno popolari:

Il commento pubblico sui nomi è stato accettato fino al 1 marzo e TriMet ha scelto il nome definitivo, Tilikum Crossing, Bridge of the People ad aprile, usando l'ortografia preferita dai popoli Chinookan .

Inaugurazione

Sebbene il ponte sia di proprietà di TriMet, anche il sistema di Portland Streetcar di proprietà della città può usarlo.

L'attraversamento è stato aperto all'uso generale il 12 settembre 2015, diventando il primo nuovo ponte costruito sul fiume nell'area metropolitana di Portland dal 1973. Il primo accesso pubblico al ponte è stato concesso il 9 agosto 2015, la mattina del 20 annuale Providence Bridge Pedal e nel pomeriggio con un periodo di tre ore in cui il ponte era aperto a tutti.

Guarda anche

Riferimenti

Ulteriori letture

  • MacDonald, Paperino e Nadel, Ira (2018). Tilikum Crossing, Bridge of the People: i ponti di Portland e una nuova icona . Portland, Oregon: Overcup Press. ISBN 978-0-9834917-7-4

link esterno