Riksdag -Riksdag

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Coordinate : 59°19′39″N 18°04′03″E / 59.32750°N 18.06750°E / 59.32750; 18.06750

Riksdag di Svezia

Sveriges Riksdag
Stemma o logo
Tipo
Tipo
Comando
Andreas Norlén, (M)
dal 24 settembre 2018
Kenneth G. Forslund, (S)
dal 26 settembre 2022
Julia Kronlid, (SD)
dal 26 settembre 2022
Kerstin Lundgren, (C)
dal 24 settembre 2018
Carina Ohlsson, (S)
dal 26 settembre 2022
Struttura
Sedili 349
Risultati del seggio alle elezioni generali svedesi del 2022.svg
Gruppi politici
Elezioni
Rappresentanza proporzionale a lista aperta ( metodo Sainte-Laguë ) con una soglia elettorale del 4% nei collegi elettorali basati sulle contee della Svezia Vedi Elezioni in Svezia
Ultima elezione
11 settembre 2022
Prossime elezioni
13 settembre 2026
Luogo d'incontro
Parlamento, Stoccolma
Parlamento
Helgeandsholmen
Stoccolma, 100 12
Svezia
Sito web
riksdagen .se
Note a piè di pagina

Il Riksdag ( svedese: [ˈrɪ̌ksdɑː(ɡ)] ( ascolta ), lett . trad.  " dieta del regno " ; anche svedese : riksdagen [ˈrɪ̌ksdan] ( ascolta ) o Sveriges riksdag [ˈsvæ̌rjɛs ˈrɪ̌ksdɑː(ɡ)] ( ascolta ) ) è il legislatore e l'decisionale supremo della Svezia . Dal 1971, il Riksdag è una legislatura unicamerale con 349 membri ( riksdagsledamöter ), eletti proporzionalmente e in carica, dal 1994, con mandato quadriennale fisso. Le elezioni generali svedesi del 2022 sono le ultime elezioni generali tenutesi .

I mandati costituzionali del Riksdag sono enumerati nello strumento di governo ( Regeringsformen ) e il suo funzionamento interno è specificato in modo più dettagliato nella legge sul Riksdag ( Riksdagsordningen ). La sede del Riksdag è al Parlamento ( Riksdagshuset ), sull'isola di Helgeandsholmen nella parte centrale di Stoccolma . Il Riksdag ha le sue radici istituzionali nel Riksdag feudale degli Stati, tradizionalmente ritenuto riunito per la prima volta ad Arboga nel 1435. Nel 1866, in seguito alle riforme dello Strumento di governo del 1809, quell'organo fu trasformato in una legislatura bicamerale con una camera alta ( Första Kammaren ) e una camera inferiore ( Andra Kammaren ).

Nome

L' Antico Parlamento di Riddarholmen fu sede del Riksdag dal 1833 al 1905.
Kulturhuset a Sergels torg servì come sede temporanea per il Riksdag, dal 1971 al 1983, mentre l' edificio del Riksdag su Helgeandsholmen fu sottoposto a lavori di ristrutturazione.

La parola svedese riksdag, in forma definita riksdagen, è un termine generico per " parlamento " o "assemblea", ma è tipicamente usato solo per il legislatore svedese e alcune istituzioni correlate. Oltre al parlamento svedese, è utilizzato anche per il parlamento finlandese e il Riigikogu estone, nonché per lo storico Reichstag tedesco e il Rigsdagen danese . Nell'uso svedese, riksdagen è solitamente senza maiuscolo. Riksdag deriva dal genitivo di rike, riferito al potere reale, e dag, che significa dieta o conferenza; la parola tedesca Reichstag e la danese Rigsdag sono affini . L' Oxford English Dictionary fa risalire l'uso inglese del termine "Riksdag" in riferimento all'assemblea svedese fino al 1855.

Storia

Distribuzione storica dei seggi nel Riksdag svedese 1902–2018.

Le radici del moderno Riksdag si trovano in un incontro del 1435 nella città di Arboga ; tuttavia, probabilmente erano presenti solo tre feudi: la nobiltà, il clero ei borghesi . Questa organizzazione informale fu modificata nel 1527 dal primo re svedese moderno Gustavo I Vasa per includere rappresentanti di tutti e quattro i ceti sociali : la nobiltà, il clero, i borghesi (proprietari comuni nelle città come mercanti, ecc.) e gli yeomanry ( agricoltori di proprietà ). Questa forma di rappresentanza dello Ständestaat durò fino al 1866, quando la rappresentanza per successione fu abolita e fu istituito il moderno parlamento bicamerale. In effetti, tuttavia, non è diventato un parlamento in senso moderno fino a quando i principi parlamentari non sono stati stabiliti nel sistema politico in Svezia, nel 1917.

Il 22 giugno 1866, il Riksdag decise di ricostituirsi come legislatura bicamerale, composta da Första kammaren o Prima Camera, con 155 membri e Andra kammaren o Seconda Camera con 233 membri. La Prima Camera è stata eletta indirettamente dai consiglieri provinciali e comunali, mentre la Seconda Camera è stata eletta direttamente a suffragio universale. Questa riforma fu il risultato di un grande malcontento nei confronti delle vecchie Tenute, che, a seguito dei cambiamenti apportati dagli inizi della rivoluzione industriale, non furono più in grado di rappresentare ampi strati della popolazione.

Con un emendamento allo strumento di governo del 1809, le elezioni generali del 1970 furono le prime a un'assemblea unicamerale con 350 seggi. Le successive elezioni generali al Riksdag unicamerale nel 1973 diedero al governo il sostegno di soli 175 membri, mentre l'opposizione poté mobilitare una forza uguale di 175 membri. In un certo numero di casi è seguito un voto paritario e la decisione finale è stata determinata a sorte. Per evitare il ripetersi di questa situazione instabile, il numero dei seggi al Riksdag è stato ridotto a 349, dal 1976 in poi.

Poteri e struttura

Il Riksdag svolge le normali funzioni di un legislatore in una democrazia parlamentare . Promulga leggi, modifica la costituzione e nomina un governo. Nella maggior parte delle democrazie parlamentari, il capo dello stato incarica un politico di formare un governo. Con il nuovo strumento di governo (una delle quattro leggi fondamentali della Costituzione) emanato nel 1974, tale compito è stato rimosso dal monarca di Svezia e affidato al presidente del Riksdag. Per apportare modifiche alla Costituzione ai sensi del nuovo strumento di governo, gli emendamenti devono essere approvati due volte, in due periodi elettorali successivi con una regolare elezione generale nel mezzo.

Ci sono 15 commissioni parlamentari nel Riksdag.

Adesione

A giugno 2021, il 47% dei 349 membri sono donne, la settima percentuale più alta di donne nelle legislature nazionali. Due partiti hanno una rappresentanza maggioritaria di parlamentari donne a partire dal 2020: il Partito di Sinistra (18 su 27, 66%) e il Partito Moderato (37 su 70, 52%). Il partito con la quota più bassa di parlamentari donne è la Svezia Democratica (18 su 62, 29%).

I membri del Riksdag sono legislatori a tempo pieno con uno stipendio di 66.900 SEK (circa $ 7.400) al mese.

Secondo un'indagine condotta dalla sociologa Jenny Hansson, i membri del Riksdag hanno una settimana lavorativa media di 66 ore, comprese le responsabilità secondarie. L'indagine di Hansson riporta inoltre che il membro medio dorme 6,5 ore a notte.

L'ex seconda camera, oggi utilizzata per le riunioni dei comitati
L'esterno dell'edificio Riksdag, da ovest, di notte

Presidio

Il presidio è composto da un relatore e tre vicepresidenti . Sono eletti per un mandato di 4 anni . Il Presidente non può votare, ma possono votare i tre deputati.

Governo

Il presidente del Riksdag nomina un Primo Ministro ( svedese : statsminister, letteralmente ministro di Stato) dopo aver intrattenuto colloqui con i leader dei vari gruppi di partito nel Riksdag. La nomina viene quindi messa ai voti. La nomina è respinta (il che significa che il Presidente deve trovare un nuovo candidato) solo se la maggioranza assoluta dei membri (175 membri) vota "no"; in caso contrario, è confermato. Ciò significa che il Riksdag può acconsentire a un Primo Ministro senza esprimere alcun "sì".

Dopo essere stato eletto, il Primo Ministro nomina i ministri del gabinetto e li annuncia al Riksdag. Il nuovo governo si insedia in un consiglio speciale tenutosi al Palazzo Reale davanti al monarca, durante il quale il presidente del Riksdag annuncia formalmente al monarca che il Riksdag ha eletto un nuovo primo ministro e che il primo ministro ha scelto i suoi ministri di gabinetto.

Il Riksdag può esprimere un voto di sfiducia contro ogni singolo ministro di gabinetto ( svedese : statsråd ), costringendo così alle dimissioni. Per avere successo, un voto di sfiducia deve essere sostenuto dalla maggioranza assoluta (175 membri) o è fallito.

Se viene espresso un voto di sfiducia contro il Primo Ministro, significa che l'intero governo viene respinto. Un governo perdente ha una settimana per indire le elezioni generali, altrimenti la procedura per la nomina di un nuovo Primo Ministro ricomincia.

Feste

Nessun partito ha ottenuto una sola maggioranza al Riksdag dal 1968. Di conseguenza, i partiti politici con programmi simili cooperano su diverse questioni, formando governi di coalizione o altre alleanze formalizzate.

Due grandi blocchi esistevano in parlamento fino al 2019, i socialisti / verdi Rosso-Verdi e l' Alleanza conservatrice / liberale . Quest'ultimo, composto da Partito Moderato, Liberali, Partito di Centro e Democratici Cristiani, ha governato la Svezia dal 2006 alla maggior parte del 2014 (dopo il 2010 attraverso un governo di minoranza ). La combinazione Rosso-Verdi si è sciolta il 26 ottobre 2010, ma ha continuato ad essere considerata la principale opposizione fino alle elezioni del 2014, in seguito alle quali i Socialdemocratici e il Partito dei Verdi hanno formato un governo con il sostegno del Partito della Sinistra.

Nel 2019, dopo le elezioni del 2018 in cui nessuno dei due blocchi ha ottenuto la maggioranza dei seggi, i Socialdemocratici e il Partito dei Verdi hanno formato un governo con il sostegno dei Liberali e del Partito di Centro, rompendo l'Alleanza di centro-destra. Nel marzo 2019, il Partito Democratico Cristiano e Moderato ha segnalato la volontà di parlare con i Democratici svedesi.

Attuale rappresentanza del partito al Riksdag
Festa Capi Sedili Quota del posto (%)
Partito socialdemocratico Maddalena Andersson 107 30.7
Democratici svedesi Jimmie Akesson 73 20.9
Partito Moderato Ulf Kristersson 68 19.5
Partito di sinistra Nooshi Dadgostar 24 6.9
Festa di centro Annie Lööf 24 6.9
Democristiani Ebb Busch 19 5.4
Partito dei Verdi Märta Stenevi / Per Bolund 18 5.2
Liberali Johan Pehrson 16 4.6
Totale 349 100

Elezioni

Gli uffici del parlamento sono ospitati in diversi edifici, tra cui l'ex zecca reale in piazza Mynttorget .

Tutti i 349 membri del Riksdag vengono eletti alle elezioni generali che si tengono ogni quattro anni. Possono votare tutti i cittadini svedesi che compiono 18 anni entro il giorno delle elezioni e sono stati registrati come residenti. Per candidarsi alle elezioni, un candidato deve essere idoneo a votare ed essere nominato da un partito politico. Affinché un partito entri nel Riksdag è richiesto un minimo del 4% dei voti nazionali, in alternativa il 12% o più all'interno di un collegio elettorale. I sostituti per ogni deputato vengono eletti contemporaneamente a ogni elezione, quindi le elezioni suppletive sono rare. In caso di elezione anticipata, i membri neoeletti restano in carica solo per il resto del mandato di quattro anni.

Circoscrizioni elettorali e ripartizione nazionale dei seggi

Il sistema elettorale in Svezia è proporzionale . Dei 349 seggi nel Riksdag unicamerale, 310 sono seggi fissi di collegio assegnati a 29 collegi multi-membro in relazione al numero di aventi diritto al voto in ciascun collegio. I restanti 39 seggi di adeguamento sono utilizzati per correggere gli scostamenti dalla distribuzione nazionale proporzionale che possono verificarsi al momento dell'assegnazione dei seggi elettorali fissi. C'è un vincolo nel sistema che significa che solo un partito che ha ricevuto almeno il quattro per cento dei voti in tutto il paese partecipa alla distribuzione dei seggi. Tuttavia, un partito che ha ricevuto almeno il dodici per cento dei voti in un collegio partecipa alla distribuzione dei seggi elettorali fissi in quel collegio.

Risultati elezioni 2022

Festa Voti % Sedili +/–
Partito socialdemocratico svedese 1.964.474 30.33 107 +7
Democratici svedesi 1.330.325 20.54 73 +11
Partito Moderato 1.237.428 19.10 68 -2
Partito di sinistra 437.050 6.75 24 -4
Festa di centro 434.945 6.71 24 -7
Democristiani 345.712 5.34 19 -3
Partito dei Verdi 329.242 5.08 18 +2
Liberali 298.542 4.61 16 -4
Festa delle Nuance 28.352 0,44 0 Nuovo
Alternativa per la Svezia 16.646 0,26 0 0
Coalizione di cittadini 12.882 0,20 0 0
Festa dei pirati 9.135 0.14 0 0
Democrazia Umanista 6.077 0.09 0 Nuovo
Partito dei Valori Cristiani 5.983 0.09 0 0
Knapptryckarna 5.493 0.08 0 Nuovo
Iniziativa femminista 3.157 0,05 0 0
Partito Rurale Indipendente 2.215 0.03 0 0
Democratici Diretti 1.755 0.03 0 0
Alleanza per il clima 1.702 0.03 0 Nuovo
Unità 1.234 0.02 0 0
Partito Comunista di Svezia 1.181 0.02 0 0
64 altri partiti (meno di 1.000 voti) 4.264 0.07 0 0
Totale 6.477.794 100.00 349 0
Voti validi 6.477.794 98.93
Voti non validi/vuoti 69.831 1.07
Voti totali 6.547.625 100.00
Elettori registrati/affluenza alle urne 7.775.390 84.21
Fonte: Autorità elettorale svedese
Alleanza Voti % Sedili +/-
Blocco di Kristersson (M+SD+KD+L) 3.212.007 49.59 176 +2
Blocco di Andersson (S+MP+V+C) 3.165.711 48.87 173 -2
Voti non validi/vuoti 69.831
Totale 6.547.625 100 349 0
Elettori registrati/affluenza alle urne 7.495.936 87.18
Fonte: VAL

Guarda anche

Riferimenti

Bibliografia

link esterno