Onésime Reclus -Onésime Reclus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Onésime Reclus (1837-1916)

Onésime Reclus (22 settembre 1837-30 giugno 1916) è stato un geografo francese specializzato nelle relazioni tra la Francia e le sue colonie.

Nel 1880 coniò il termine " Francofonia " come mezzo di classificazione dei popoli del mondo, essendo determinato dalla lingua che tutti parlavano. Sebbene questo termine non sia apparso nei dizionari fino al 1930, è diventato più importante dalla fine del XX secolo come parte del ripensamento concettuale delle culture e della geografia.

Vita e formazione

Onésime nacque come mezzo di cinque figli di Jacques Reclus (1796–1882), un ministro protestante, e sua moglie. Anche i suoi fratelli divennero famosi nei loro campi. La sua famiglia si era trasferita a Orthez da Sainte-Foy-la-Grande, dove era nato almeno uno dei suoi fratelli. I suoi successivi fratelli maggiori e minori divennero entrambi geografi:

Carriera

Reclus è diventato un geografo. Era particolarmente interessato alla Francia e alle sue colonie, oggetto del suo primo libro, pubblicato nel 1873. A questo punto, le colonie francesi in Africa erano più importanti di quelle dei Caraibi e aveva perso o rinunciato a quelle del nord America all'inizio del XIX secolo. Ma la sua storia di profondo coinvolgimento nello sviluppo coloniale in Nord America ha continuato a influenzare la sua politica.

Dal 1869 Reclus fu membro della Société de Géographie . Ha collaborato alla rivista Tour du monde.

Nel 1880 Reclus coniò il termine " Francofonia " come mezzo di classificazione dei popoli del mondo che parlavano la lingua francese. Credeva che le persone fossero collegate dalla loro lingua e cultura, ad esempio dal francese continentale e dai francofoni nei Caraibi e in Africa. Sebbene questo termine non sia apparso nei dizionari fino al 1930, è diventato più importante dalla fine del XX secolo come parte del ripensamento concettuale da parte di storici, geografi, antropologi e altri di culture e geografia. Ad esempio, è stato studiato lo stato della Louisiana, e in particolare la città di New Orleans, come luoghi di forte cultura di lingua francese.

Reclus continuò ad interessarsi alle questioni relative alla Francia e alle sue colonie, pubblicando un libro su Francia e Algeria nel 1886.

Scritti selezionati

  • Géographie de la France et de ses colonies, 1873
  • Geografia: La Terre à vol d'oiseau, 1877
  • Francia, Algérie et colonies, 1886
  • À la France: siti e monumenti, 1900–1906
  • Lâchons l'Asie, prenons l'Afrique : Où renaître ? et comment durer ?, 1904
  • Atlas pittoresque de la France, recueil de vues géographiques et pittoresques de tous les départements, accompagnées de notices géographiques et de légendes explicatives, 1910–1912.

Matrimonio e famiglia

Si è sposato e ha avuto una famiglia. Uno dei loro figli era il noto storico Maurice Reclus (1883–1972).

Riferimenti