geografo -Geographer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Un geografo è uno scienziato fisico, uno scienziato sociale o un umanista la cui area di studio è la geografia, lo studio dell'ambiente naturale terrestre e della società umana, compreso il modo in cui la società e la natura interagiscono. Il prefisso greco "geo" significa "terra" e il suffisso greco "graphy", che significa "descrizione", quindi un geografo è qualcuno che studia la terra. La parola "geografia" è una parola del francese medio che si ritiene sia stata usata per la prima volta nel 1540.

Sebbene i geografi siano storicamente conosciuti come persone che creano mappe, la creazione di mappe è in realtà il campo di studio della cartografia, un sottoinsieme della geografia. I geografi non studiano solo i dettagli dell'ambiente naturale o della società umana, ma studiano anche il rapporto reciproco tra questi due. Ad esempio, studiano come l'ambiente naturale contribuisce alla società umana e come la società umana influisce sull'ambiente naturale.

In particolare, i geografi fisici studiano l'ambiente naturale mentre i geografi umani studiano la società e la cultura umana. Alcuni geografi sono professionisti del GIS ( sistema informativo geografico ) e sono spesso impiegati da agenzie governative locali, statali e federali, nonché nel settore privato da società ambientali e di ingegneria.

Si pensa che i dipinti di Johannes Vermeer intitolati The Geographer e The Astronomer rappresentino la crescente influenza e l'ascesa alla ribalta della ricerca scientifica in Europa al momento della loro pittura nel 1668-69.

Aree di studio

Ci sono tre principali campi di studio, che sono ulteriormente suddivisi:

La National Geographic Society identifica cinque grandi temi chiave per i geografi:

  • interazione uomo-ambiente
  • Posizione
  • movimento
  • posto
  • regioni

Geografi notevoli

Istituzioni e società

Guarda anche

Riferimenti

Ulteriori letture

link esterno

  • Mezzi relativi ai geografi su Wikimedia Commons