Elisabetta II -Elizabeth II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Elisabetta II
Capo del Commonwealth
Fotografia formale di Elisabetta II
Fotografia formale, 1958
Regina del Regno Unito e altri regni del Commonwealth
Regno 6 febbraio 1952 - 8 settembre 2022
Incoronazione 2 giugno 1953
Predecessore Giorgio VI
Successore Carlo III
Nato Principessa Elisabetta di York 21 aprile 1926 Mayfair, Londra,
( 1926-04-21 )
Inghilterra, Regno Unito
Morto 8 settembre 2022 (08-09-2022)(96 anni) Castello di
Balmoral, Aberdeenshire,Scozia, Regno Unito
Sepoltura 19 settembre 2022
Sposa
( m. 1947 ; morto 2021 )
Dettagli problema
Nomi
Elisabetta Alessandra Maria
Casa Windsor
Padre Giorgio VI
Madre Elizabeth Bowes-Lione
Firma Firma di Elisabetta in inchiostro nero

Elisabetta II (Elizabeth Alexandra Mary; 21 aprile 1926-8 settembre 2022) è stata regina del Regno Unito e di altri regni del Commonwealth dal 6 febbraio 1952 fino alla sua morte nel 2022. È stata regina regnante di 32 stati sovrani durante la sua vita e 15 al momento della sua morte. Il suo regno di 70 anni e 214 giorni è il più lungo di qualsiasi monarca britannico e il secondo regno verificato più lungo di qualsiasi sovrano nella storia.

Elisabetta nacque a Mayfair, Londra, come prima figlia del duca e della duchessa di York (poi re Giorgio VI e la regina Elisabetta ). Suo padre salì al trono nel 1936 dopo l'abdicazione di suo fratello re Edoardo VIII, facendo di Elisabetta l'erede presunta. Fu educata privatamente in casa e iniziò ad assumere incarichi pubblici durante la seconda guerra mondiale, prestando servizio nel Servizio Territoriale Ausiliario . Nel novembre 1947 sposò Philip Mountbatten, un ex principe di Grecia e Danimarca, e il loro matrimonio durò 73 anni fino alla sua morte nel 2021 . Ebbero quattro figli: Charles, Anne, Andrew ed Edward .

Quando suo padre morì nel febbraio 1952, Elisabetta, allora 25enne, divenne regina di sette paesi indipendenti del Commonwealth: Regno Unito, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Sud Africa, Pakistan e Ceylon (conosciuta oggi come Sri Lanka ), come così come Capo del Commonwealth . Elisabetta regnò come monarca costituzionale attraverso importanti cambiamenti politici come i guai nell'Irlanda del Nord, la devoluzione nel Regno Unito, la decolonizzazione dell'Africa e l' adesione del Regno Unito alle Comunità europee e il ritiro dall'Unione europea . Il numero dei suoi regni variava nel tempo man mano che i territori ottennero l'indipendenza e alcuni regni divennero repubbliche. Come regina, Elisabetta fu servita da più di 170 primi ministri in tutti i suoi regni. Le sue numerose visite e incontri storici includevano visite di stato in Cina nel 1986, in Russia nel 1994 e nella Repubblica d'Irlanda nel 2011 e incontri con cinque papi .

Eventi significativi includevano l'incoronazione di Elisabetta nel 1953 e le celebrazioni dei suoi giubilei d' argento, d'oro, di diamante e di platino rispettivamente nel 1977, 2002, 2012 e 2022. Sebbene abbia affrontato occasionali sentimenti repubblicani e critiche dei media nei confronti della sua famiglia, in particolare dopo il fallimento dei matrimoni dei suoi figli, il suo annus horribilis nel 1992 e la morte della sua ex nuora Diana, principessa del Galles, nel 1997, il sostegno per la monarchia nel Regno Unito è rimasta costantemente alta per tutta la sua vita, così come la sua popolarità personale. Elisabetta è morta l'8 settembre 2022 al castello di Balmoral nell'Aberdeenshire, all'età di 96 anni. Le successe il figlio maggiore, Carlo III. Il suo funerale di stato è stato il primo tenuto in Gran Bretagna da quello di Winston Churchill nel 1965.

Primi anni di vita

Elizabeth nei panni di una bambina dall'aspetto premuroso con i capelli ricci e biondi
Sulla copertina di Time, aprile 1929
Elisabetta era una ragazza dalle guance rosee con occhi azzurri e capelli biondi
Ritratto di Philip de László, 1933

Elisabetta nacque alle 02:40 ( GMT ) del 21 aprile 1926, durante il regno del nonno paterno, re Giorgio V. Suo padre, il principe Alberto, duca di York (poi re Giorgio VI), era il secondo figlio del re. Sua madre, Elisabetta, duchessa di York (poi regina Elisabetta la regina madre ), era la figlia più giovane dell'aristocratico scozzese Claude Bowes-Lyon, 14° conte di Strathmore e Kinghorne . La principessa Elisabetta fu consegnata con taglio cesareo al 17 di Bruton Street a Mayfair, che era la casa londinese di suo nonno Lord Strathmore. È stata battezzata dall'arcivescovo anglicano di York, Cosmo Gordon Lang, nella cappella privata di Buckingham Palace il 29 maggio, e ha chiamato Elizabeth in onore di sua madre; Alexandra dalla bisnonna paterna, morta sei mesi prima; e Maria dalla nonna paterna . Chiamata "Lilibet" dalla sua stretta famiglia, in base a come si chiamava all'inizio, fu amata da suo nonno, Giorgio V, che chiamava affettuosamente "Nonno Inghilterra", e le sue visite regolari durante la sua grave malattia nel 1929 furono accreditate in la stampa popolare e dai biografi successivi con il sollevamento del suo umore e aiutando la sua guarigione.

L'unica sorella di Elisabetta, la principessa Margaret, nacque nel 1930. Le due principesse furono educate a casa sotto la supervisione della madre e della loro governante, Marion Crawford . Le lezioni si sono concentrate su storia, lingua, letteratura e musica. Crawford pubblicò una biografia degli anni d'infanzia di Elisabetta e Margaret intitolata Le piccole principesse nel 1950, con grande sgomento della famiglia reale. Il libro descrive l'amore di Elisabetta per cavalli e cani, il suo ordine e il suo atteggiamento di responsabilità. Altri hanno fatto eco a tali osservazioni: Winston Churchill ha descritto Elizabeth quando aveva due anni come "un personaggio. Ha un'aria di autorità e riflessività sorprendente in una bambina". Sua cugina Margaret Rhodes l'ha descritta come "una ragazzina allegra, ma fondamentalmente ragionevole e ben educata".

Presunto erede

Durante il regno di suo nonno, Elisabetta era la terza nella linea di successione al trono britannico, dietro suo zio Edoardo e suo padre. Sebbene la sua nascita abbia generato interesse pubblico, non ci si aspettava che diventasse regina, poiché Edoardo era ancora giovane e probabilmente si sarebbe sposato e avrebbe avuto figli suoi, che avrebbero preceduto Elisabetta nella linea di successione. Quando suo nonno morì nel 1936 e suo zio successe come Edoardo VIII, divenne la seconda in linea di successione al trono, dopo suo padre. Nello stesso anno, Edward abdicò, dopo che la sua proposta di matrimonio con la socialite divorziata Wallis Simpson provocò una crisi costituzionale. Di conseguenza, il padre di Elisabetta divenne re, assumendo il nome di regno di Giorgio VI . Poiché Elisabetta non aveva fratelli, divenne presunta erede . Se i suoi genitori avessero successivamente partorito un figlio, sarebbe stato l' erede apparente e al di sopra di lei nella linea di successione, che era determinata dalla primogenitura della preferenza maschile in vigore all'epoca.

Elizabeth ricevette lezioni private di storia costituzionale da Henry Marten, vice prevosto dell'Eton College, e imparò il francese da una serie di governanti madrelingua. Una compagnia di Girl Guides, la 1st Buckingham Palace Company, è stata costituita appositamente per poter socializzare con le ragazze della sua stessa età. Successivamente, è stata arruolata come Sea Ranger .

Nel 1939, i genitori di Elizabeth fecero un tour in Canada e negli Stati Uniti. Come nel 1927, quando avevano girato l'Australia e la Nuova Zelanda, Elizabeth rimase in Gran Bretagna, poiché suo padre pensava che fosse troppo giovane per intraprendere tournée pubbliche. "Sembrava in lacrime" quando i suoi genitori se ne andarono. Corrispondevano regolarmente e lei ei suoi genitori fecero la prima telefonata transatlantica reale il 18 maggio.

Seconda guerra mondiale

In uniforme del Servizio Territoriale Ausiliario, aprile 1945

Nel settembre 1939, la Gran Bretagna entrò nella seconda guerra mondiale. Lord Hailsham suggerì che le principesse Elisabetta e Margherita dovessero essere evacuate in Canada per evitare i frequenti bombardamenti aerei di Londra da parte della Luftwaffe . Questo è stato rifiutato dalla madre, che ha dichiarato: "I bambini non andranno senza di me. Non me ne andrò senza il re. E il re non se ne andrà mai". Le principesse rimasero al castello di Balmoral, in Scozia, fino al Natale del 1939, quando si trasferirono a Sandringham House, nel Norfolk. Da febbraio a maggio 1940 vissero alla Royal Lodge, Windsor, fino a trasferirsi al Castello di Windsor, dove vissero per la maggior parte dei successivi cinque anni. A Windsor, le principesse mettevano in scena pantomime a Natale in aiuto del Queen's Wool Fund, che acquistava filati per lavorare a maglia in indumenti militari. Nel 1940, la quattordicenne Elizabeth fece la sua prima trasmissione radiofonica durante l' ora dei bambini della BBC, rivolgendosi ad altri bambini che erano stati evacuati dalle città. Ha dichiarato: "Stiamo cercando di fare tutto il possibile per aiutare i nostri valorosi marinai, soldati e aviatori, e stiamo anche cercando di sopportare la nostra parte del pericolo e della tristezza della guerra. Sappiamo, ognuno di noi, che alla fine andrà tutto bene".

Nel 1943, Elisabetta fece la sua prima apparizione pubblica da solista durante una visita ai Granatieri, di cui era stata nominata colonnello l'anno precedente. Mentre si avvicinava al suo 18° compleanno, il parlamento modificò la legge in modo che potesse agire come uno dei cinque Consiglieri di Stato in caso di incapacità o assenza del padre all'estero, come la sua visita in Italia nel luglio 1944. Nel febbraio 1945 fu nominata un secondo subalterno onorario nel Servizio Territoriale Ausiliario con il numero di servizio 230873. Si è formata e ha lavorato come autista e meccanico e cinque mesi dopo le è stato conferito il grado di comandante minore onorario (all'epoca equivalente femminile del capitano ).

Elizabeth (all'estrema sinistra) sul balcone di Buckingham Palace con la sua famiglia e Winston Churchill l' 8 maggio 1945

Alla fine della guerra in Europa, nel giorno della Vittoria in Europa, Elisabetta e Margherita si mescolarono in incognito con la folla in festa per le strade di Londra. Elizabeth in seguito ha detto in una rara intervista: "Abbiamo chiesto ai miei genitori se potevamo uscire e vedere di persona. Ricordo che eravamo terrorizzati all'idea di essere riconosciuti ... Ricordo file di persone sconosciute che univano le braccia e camminavano per Whitehall, tutti noi appena travolto da una marea di felicità e sollievo."

Durante la guerra, furono elaborati piani per reprimere il nazionalismo gallese affiliando Elisabetta più strettamente al Galles. Proposte, come la nomina del suo agente del castello di Caernarfon o mecenate di Urdd Gobaith Cymru (la Lega gallese della gioventù), furono abbandonate per diversi motivi, incluso il timore di associare Elisabetta con obiettori di coscienza nell'Urdd in un momento in cui la Gran Bretagna era in guerra . I politici gallesi le hanno suggerito di essere nominata Principessa del Galles il giorno del suo diciottesimo compleanno. Il ministro dell'Interno Herbert Morrison ha sostenuto l'idea, ma il re l'ha respinta perché riteneva che un titolo del genere appartenesse esclusivamente alla moglie di un principe di Galles e il principe di Galles fosse sempre stato l'erede apparente. Nel 1946 fu inserita nel Gorsedd of Bards al National Eisteddfod del Galles .

La principessa Elisabetta fece il suo primo tour all'estero nel 1947, accompagnando i suoi genitori attraverso l'Africa meridionale. Durante il tour, in una trasmissione al Commonwealth britannico nel giorno del suo 21esimo compleanno, ha fatto la seguente promessa: "Dichiaro davanti a tutti voi che tutta la mia vita, lunga o breve che sia, sarà dedicata al vostro servizio e al servizio di la nostra grande famiglia imperiale alla quale apparteniamo tutti". Il discorso è stato scritto da Dermot Morrah, giornalista del Times .

Matrimonio

Elisabetta incontrò il suo futuro marito, il principe Filippo di Grecia e Danimarca, nel 1934 e di nuovo nel 1937. Erano cugini di secondo grado una volta rimossi tramite il re Cristiano IX di Danimarca e cugini di terzo grado tramite la regina Vittoria . Dopo essersi incontrata per la terza volta al Royal Naval College di Dartmouth nel luglio 1939, Elizabeth, sebbene avesse solo 13 anni, disse di essersi innamorata di Philip, che aveva 18 anni, e iniziarono a scambiarsi lettere. Aveva 21 anni quando il loro fidanzamento fu annunciato ufficialmente il 9 luglio 1947.

Il fidanzamento ha suscitato alcune polemiche. Filippo non aveva una posizione finanziaria, era nato all'estero (sebbene fosse un suddito britannico che aveva prestato servizio nella Royal Navy durante la seconda guerra mondiale) e aveva sorelle che avevano sposato nobili tedeschi con legami nazisti . Marion Crawford ha scritto: "Alcuni dei consiglieri del re non lo pensavano abbastanza buono per lei. Era un principe senza una casa o un regno. Alcuni dei giornali suonavano melodie lunghe e rumorose sulla stringa dell'origine straniera di Filippo". Le biografie successive riportarono che la madre di Elisabetta aveva inizialmente delle riserve sull'unione e prendeva in giro Filippo definendolo " l'Unno ". In seguito, tuttavia, disse al biografo Tim Heald che Filippo era "un gentiluomo inglese".

A Buckingham Palace con il nuovo marito Filippo dopo il loro matrimonio, 1947

Prima del matrimonio, Filippo rinunciò ai suoi titoli greci e danesi, si convertì ufficialmente dall'ortodossia greca all'anglicanesimo, e adottò lo stile tenente Philip Mountbatten, prendendo il cognome della famiglia britannica di sua madre . Poco prima del matrimonio, fu creato Duca di Edimburgo e gli fu conferito lo stile Sua Altezza Reale . Elisabetta e Filippo si sposarono il 20 novembre 1947 nell'Abbazia di Westminster . Hanno ricevuto 2.500 regali di nozze da tutto il mondo. Elizabeth richiese buoni pasto per acquistare il materiale per il suo abito (che era stato disegnato da Norman Hartnell ) perché la Gran Bretagna non si era ancora completamente ripresa dalla devastazione della guerra. Nella Gran Bretagna del dopoguerra, non era accettabile che i parenti tedeschi di Filippo, comprese le sue tre sorelle sopravvissute, fossero invitati al matrimonio. Né fu un invito esteso al duca di Windsor, ex re Edoardo VIII.

Elisabetta diede alla luce il suo primo figlio, il principe Carlo, il 14 novembre 1948. Un mese prima, il re aveva rilasciato lettere di brevetto che consentivano ai suoi figli di usare lo stile e il titolo di un principe reale o di una principessa, a cui altrimenti non sarebbero stati autorizzato poiché il loro padre non era più un principe reale. Una seconda figlia, la principessa Anna, nacque il 15 agosto 1950.

Dopo il loro matrimonio, la coppia affittò Windlesham Moor, vicino al Castello di Windsor, fino al luglio 1949, quando si stabilirono a Clarence House a Londra. In vari momenti tra il 1949 e il 1951, il duca di Edimburgo fu di stanza nella colonia della corona britannica di Malta come ufficiale in servizio della Royal Navy. Lui ed Elisabetta vissero a intermittenza a Malta per diversi mesi alla volta nella frazione di Gwardamanġa, a Villa Guardamangia, la casa in affitto dello zio di Filippo, Lord Mountbatten . I loro due figli sono rimasti in Gran Bretagna.

Regno

Adesione e incoronazione

Ritratto di incoronazione con il marito Filippo, 1953

La salute di Giorgio VI peggiorò durante il 1951 ed Elisabetta lo sostituì spesso in occasione di eventi pubblici. Quando visitò il Canada e visitò il presidente Harry S. Truman a Washington, DC, nell'ottobre 1951, il suo segretario privato, Martin Charteris, portò una bozza di dichiarazione di adesione in caso di morte del re mentre era in tournée. All'inizio del 1952, Elisabetta e Filippo partirono per un tour dell'Australia e della Nuova Zelanda attraverso la colonia britannica del Kenya . Il 6 febbraio 1952 erano appena rientrati nella loro casa keniota, Sagana Lodge, dopo una notte trascorsa al Treetops Hotel, quando giunse la notizia della morte di Giorgio VI e della conseguente ascesa al trono di Elisabetta con effetto immediato. Filippo ha dato la notizia alla nuova regina. Ha scelto di mantenere Elizabeth come suo nome di regno; così fu chiamata Elisabetta II, cosa che offese molti scozzesi, poiché fu la prima Elisabetta a governare in Scozia. Fu proclamata regina in tutti i suoi regni e il partito reale tornò frettolosamente nel Regno Unito. Elisabetta e Filippo si trasferirono a Buckingham Palace.

Con l'ascesa di Elisabetta, sembrava probabile che la casa reale portasse il nome del duca di Edimburgo, in linea con l'usanza che una moglie prendesse il cognome del marito al momento del matrimonio. Lord Mountbatten ha sostenuto il nome House of Mountbatten . Filippo suggerì la Casa di Edimburgo, dopo il suo titolo ducale. Il primo ministro britannico, Winston Churchill, e la nonna di Elisabetta, la regina Mary, erano favorevoli al mantenimento della Casata di Windsor, quindi Elisabetta ha rilasciato una dichiarazione il 9 aprile 1952 che Windsor avrebbe continuato ad essere il nome della casa reale. Philip si lamentò: "Sono l'unico uomo nel paese a cui non è permesso dire il proprio nome ai propri figli". Nel 1960, il cognome Mountbatten-Windsor fu adottato per i discendenti in linea maschile di Filippo ed Elisabetta che non portano titoli reali.

Durante i preparativi per l'incoronazione, la principessa Margaret disse a sua sorella che desiderava sposare Peter Townsend, un divorziato di 16 anni più anziano di Margaret con due figli dal suo precedente matrimonio. Elisabetta ha chiesto loro di aspettare un anno; nelle parole del suo segretario privato, "la regina era naturalmente comprensiva nei confronti della principessa, ma penso che pensasse - sperava - dato il tempo, la relazione si sarebbe esaurita". I politici di alto livello erano contrari alla partita e la Chiesa d'Inghilterra non ha permesso il nuovo matrimonio dopo il divorzio. Se Margaret avesse contratto un matrimonio civile, si sarebbe dovuto rinunciare al suo diritto di successione . Margaret ha deciso di abbandonare i suoi piani con Townsend.

Nonostante la morte della regina Mary il 24 marzo 1953, l'incoronazione andò avanti come previsto il 2 giugno, come aveva chiesto Mary prima di morire. La cerimonia dell'incoronazione nell'Abbazia di Westminster, ad eccezione dell'unzione e della comunione, è stata trasmessa per la prima volta in televisione. Su istruzione di Elisabetta, il suo abito dell'incoronazione fu ricamato con gli emblemi floreali dei paesi del Commonwealth.

Evoluzione continua del Commonwealth

I regni di Elisabetta (rosso chiaro e rosa) e i loro territori e protettorati (rosso scuro) all'inizio del suo regno nel 1952

Dalla nascita di Elisabetta in poi, l' Impero Britannico continuò la sua trasformazione nel Commonwealth delle Nazioni . Al momento della sua adesione nel 1952, il suo ruolo di capo di più stati indipendenti era già stabilito. Nel 1953, Elizabeth e suo marito intrapresero un tour di sette mesi intorno al mondo, visitando 13 paesi e coprendo più di 40.000 miglia (64.000 km) via terra, mare e aria. Divenne il primo monarca regnante dell'Australia e della Nuova Zelanda a visitare quelle nazioni. Durante il tour, la folla era immensa; si stima che tre quarti della popolazione australiana l'abbia vista. Durante il suo regno, Elisabetta fece centinaia di visite di stato in altri paesi e tournée del Commonwealth ; era il capo di stato più viaggiato.

Nel 1956, i primi ministri britannico e francese, Sir Anthony Eden e Guy Mollet, discussero la possibilità che la Francia entrasse a far parte del Commonwealth. La proposta non fu mai accolta e l'anno successivo la Francia firmò il Trattato di Roma, che istituì la Comunità Economica Europea, precursore dell'Unione Europea . Nel novembre 1956, Gran Bretagna e Francia invasero l'Egitto nel tentativo, alla fine senza successo, di catturare il Canale di Suez . Lord Mountbatten ha detto che Elizabeth era contraria all'invasione, anche se Eden lo ha negato. Eden si è dimesso due mesi dopo.

Un gruppo formale di Elisabetta in tiara e abito da sera con undici politici in abito da sera o costume nazionale.
Con i leader del Commonwealth alla Conferenza del Commonwealth del 1960

L'assenza di un meccanismo formale all'interno del Partito conservatore per la scelta di un leader fece sì che, in seguito alle dimissioni di Eden, spettasse a Elizabeth decidere a chi incaricare di formare un governo . Eden le raccomandò di consultare Lord Salisbury, il Lord Presidente del Consiglio . Lord Salisbury e Lord Kilmuir, il Lord Cancelliere, consultarono il gabinetto britannico, Churchill e il presidente del comitato del backbench 1922, con il risultato che Elizabeth nominò il loro candidato raccomandato: Harold Macmillan .

La crisi di Suez e la scelta del successore di Eden portarono, nel 1957, alla prima grande critica personale di Elisabetta. In una rivista, che possedeva e curava, Lord Altrincham l'ha accusata di essere "fuori contatto". Altrincham è stato denunciato da personaggi pubblici e schiaffeggiato da un membro del pubblico sconvolto dai suoi commenti. Sei anni dopo, nel 1963, Macmillan si dimise e consigliò a Elizabeth di nominare primo ministro il conte di Home, consiglio che seguì. Elisabetta è stata nuovamente criticata per aver nominato il primo ministro su consiglio di un piccolo numero di ministri o di un solo ministro. Nel 1965, i conservatori adottarono un meccanismo formale per eleggere un leader, sollevando così la regina dal suo coinvolgimento.

Seduto con Filippo sul trono al parlamento canadese, 1957

Nel 1957, Elizabeth fece una visita di stato negli Stati Uniti, dove si rivolse all'Assemblea generale delle Nazioni Unite a nome del Commonwealth. Nello stesso tour, ha aperto il 23° Parlamento canadese, diventando il primo monarca del Canada ad aprire una sessione parlamentare. Due anni dopo, esclusivamente nella sua qualità di regina del Canada, ha rivisitato gli Stati Uniti e ha girato il Canada. Nel 1961 ha girato Cipro, India, Pakistan, Nepal e Iran . Durante una visita in Ghana lo stesso anno, ha respinto i timori per la sua sicurezza, anche se il suo ospite, il presidente Kwame Nkrumah, che l'aveva sostituita come capo di stato, era un obiettivo per gli assassini. Harold Macmillan ha scritto: "La regina è stata assolutamente determinata per tutto il tempo ... È impaziente dell'atteggiamento nei suoi confronti di trattarla come ... una star del cinema ... Ha davvero ' il cuore e lo stomaco di un uomo '. .. Ama il suo dovere e vuole essere una regina." Prima del suo tour attraverso parti del Quebec nel 1964, la stampa riferì che gli estremisti all'interno del movimento separatista del Quebec stavano complottando l'assassinio di Elizabeth. Non è stato fatto alcun tentativo, ma è scoppiata una rivolta mentre era a Montreal; Si è notato "la calma e il coraggio di Elisabetta di fronte alla violenza".

Elisabetta ha dato alla luce il suo terzo figlio, il principe Andrea, il 19 febbraio 1960, che è stata la prima nascita di un monarca britannico regnante dal 1857. Il suo quarto figlio, il principe Edoardo, è nato il 10 marzo 1964.

Oltre a svolgere cerimonie tradizionali, Elisabetta istituì anche nuove pratiche. La sua prima passeggiata reale, incontrando membri ordinari del pubblico, ebbe luogo durante un tour in Australia e Nuova Zelanda nel 1970.

Accelerazione della decolonizzazione

Nel Queensland, Australia, 1970
Con il presidente della Jugoslavia Tito a Belgrado, 1972

Gli anni '60 e '70 hanno visto un'accelerazione nella decolonizzazione dell'Africa e dei Caraibi. Più di 20 paesi hanno ottenuto l'indipendenza dalla Gran Bretagna come parte di una transizione pianificata all'autogoverno. Nel 1965, tuttavia, il primo ministro rhodesiano, Ian Smith, in opposizione alle mosse verso il governo della maggioranza, dichiarò unilateralmente l'indipendenza esprimendo "lealtà e devozione" a Elisabetta, dichiarandola " Regina di Rhodesia ". Sebbene Elisabetta lo abbia formalmente licenziato e la comunità internazionale abbia applicato sanzioni contro la Rhodesia, il suo regime è sopravvissuto per oltre un decennio. Con l'indebolimento dei legami della Gran Bretagna con il suo ex impero, il governo britannico ha cercato di entrare nella Comunità Europea, un obiettivo che ha raggiunto nel 1973 .

Elisabetta ha girato la Jugoslavia nell'ottobre 1972, diventando il primo monarca britannico a visitare un paese comunista. È stata ricevuta all'aeroporto dal presidente Josip Broz Tito e una folla di migliaia di persone l'ha accolta a Belgrado.

Nel febbraio 1974, il primo ministro britannico, Edward Heath, consigliò a Elizabeth di indire le elezioni generali nel bel mezzo del suo tour della costa austronesiana del Pacifico, chiedendole di tornare in Gran Bretagna. L'elezione ha portato a un parlamento sospeso ; I conservatori di Heath non erano il partito più numeroso, ma avrebbero potuto rimanere in carica se avessero formato una coalizione con i liberali . Quando le discussioni sulla formazione di una coalizione fallirono, Heath si dimise da primo ministro ed Elizabeth chiese al leader dell'opposizione, il laburista Harold Wilson, di formare un governo.

Un anno dopo, al culmine della crisi costituzionale australiana del 1975, il primo ministro australiano, Gough Whitlam, fu licenziato dal suo incarico dal governatore generale Sir John Kerr, dopo che il Senato controllato dall'opposizione aveva respinto le proposte di budget di Whitlam. Poiché Whitlam aveva la maggioranza alla Camera dei rappresentanti, il presidente Gordon Scholes ha fatto appello a Elizabeth per revocare la decisione di Kerr. Ha rifiutato, dicendo che non avrebbe interferito nelle decisioni riservate dalla Costituzione australiana al Governatore Generale. La crisi ha alimentato il repubblicanesimo australiano .

Giubileo d'argento

Leader degli stati del G7, membri della famiglia reale ed Elizabeth (centro), Londra, 1977

Nel 1977, Elisabetta ha segnato il Giubileo d'argento della sua ascesa. Feste ed eventi si sono svolti in tutto il Commonwealth, molti in coincidenza con i suoi tour nazionali e del Commonwealth associati . Le celebrazioni hanno riaffermato la popolarità di Elisabetta, nonostante la copertura stampa negativa praticamente coincidente della separazione della principessa Margaret dal marito, Lord Snowdon . Nel 1978, Elisabetta ha subito una visita di stato nel Regno Unito dal leader comunista rumeno, Nicolae Ceaușescu, e sua moglie, Elena, anche se in privato pensava che avessero "sangue nelle loro mani". L'anno successivo portò due colpi: uno fu lo smascheramento di Anthony Blunt, ex geometra della Queen's Pictures, come spia comunista; l'altro fu l'assassinio del suo parente e suocero Lord Mountbatten da parte dell'esercito repubblicano irlandese provvisorio .

Secondo Paul Martin Sr., alla fine degli anni '70 Elisabetta era preoccupata che la Corona "avesse poco significato per" Pierre Trudeau, il primo ministro canadese . Tony Benn ha detto che Elizabeth ha trovato Trudeau "piuttosto deludente". Il presunto repubblicanesimo di Trudeau sembrava essere confermato dalle sue buffonate, come scivolare giù dalla ringhiera a Buckingham Palace e piroettare dietro la schiena di Elisabetta nel 1977, e la rimozione di vari simboli reali canadesi durante il suo mandato. Nel 1980, i politici canadesi inviati a Londra per discutere del rimpatrio della costituzione canadese trovarono Elizabeth "meglio informata ... di qualsiasi politico o burocrate britannico". Era particolarmente interessata dopo il fallimento del disegno di legge C-60, che avrebbe influenzato il suo ruolo di capo di stato.

Scrutinio stampa e premier della Thatcher

Elisabetta in uniforme rossa su un cavallo nero
Equitazione birmana alla cerimonia Trooping the Colour del 1986

Durante la cerimonia Trooping the Colour del 1981, sei settimane prima del matrimonio del principe Carlo e Lady Diana Spencer, sei colpi furono sparati contro Elizabeth da distanza ravvicinata mentre percorreva The Mall, Londra, sul suo cavallo, il birmano . La polizia ha poi scoperto che i colpi erano a salve. L'aggressore di 17 anni, Marcus Sarjeant, è stato condannato a cinque anni di carcere e rilasciato dopo tre. La compostezza e l'abilità di Elisabetta nel controllare la sua cavalcatura furono ampiamente elogiate. Quell'ottobre Elizabeth fu oggetto di un altro attacco durante una visita a Dunedin, in Nuova Zelanda. Christopher John Lewis, che aveva 17 anni, ha sparato un colpo con un fucile .22 dal quinto piano di un edificio che si affacciava sulla parata, ma l'ha mancato. Lewis è stato arrestato, ma mai accusato di tentato omicidio o tradimento, e condannato a tre anni di carcere per possesso illegale e scarico di un'arma da fuoco. A due anni dalla sua condanna, tentò di fuggire da un ospedale psichiatrico con l'intenzione di assassinare Charles, che stava visitando il paese con Diana e il loro figlio, il principe William .

Elizabeth e Ronald Reagan su cavalli neri. Lui a capo scoperto; lei con il velo; entrambi in tweed, jodhpur e stivali da equitazione.
In sella a Windsor con il presidente Reagan, giugno 1982

Da aprile a settembre 1982, il figlio di Elisabetta, il principe Andrea, prestò servizio con le forze britanniche nella guerra delle Falkland, per la quale, secondo quanto riferito, provava ansia e orgoglio. Il 9 luglio, si è svegliata nella sua camera da letto a Buckingham Palace per trovare un intruso, Michael Fagan, nella stanza con lei. In una grave carenza di sicurezza, i soccorsi sono arrivati ​​solo dopo due chiamate al centralino della polizia di Palazzo. Dopo aver ospitato il presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan al Castello di Windsor nel 1982 e aver visitato il suo ranch in California nel 1983, Elizabeth si arrabbiò quando la sua amministrazione ordinò l' invasione di Grenada, uno dei suoi regni caraibici, senza informarla.

L'intenso interesse dei media per le opinioni e la vita privata della famiglia reale durante gli anni '80 ha portato a una serie di storie sensazionali sulla stampa, non tutte del tutto vere. Come Kelvin MacKenzie, editore di The Sun, ha detto al suo staff: "Dammi una spruzzata di domenica per lunedì sui Royals. Non preoccuparti se non è vero, purché non ci siano troppe storie in seguito". Il redattore del giornale Donald Trelford ha scritto in The Observer del 21 settembre 1986: "La soap opera reale ha ora raggiunto un tale livello di interesse pubblico che il confine tra realtà e finzione è stato perso di vista ... non è solo che alcuni giornali non non controllare i loro fatti o accettare smentite: a loro non importa se le storie sono vere o no". È stato riferito, in particolare nel Sunday Times del 20 luglio 1986, che Elizabeth era preoccupata che le politiche economiche di Margaret Thatcher favorissero le divisioni sociali ed era allarmata dall'elevata disoccupazione, da una serie di rivolte, dalla violenza di uno sciopero dei minatori e Il rifiuto della Thatcher di applicare sanzioni contro il regime dell'apartheid in Sud Africa. Le fonti delle voci includevano l'aiutante reale Michael Shea e il segretario generale del Commonwealth Shridath Ramphal, ma Shea ha affermato che le sue osservazioni erano state prese fuori contesto e abbellite da speculazioni. Si dice che la Thatcher abbia detto che Elizabeth avrebbe votato per il Partito socialdemocratico, gli oppositori politici della Thatcher. Il biografo di Thatcher, John Campbell, ha affermato che "il rapporto era un pezzo di malizia giornalistica". I rapporti di acrimonia tra loro furono esagerati ed Elisabetta diede due onorificenze nel suo dono personale - l'appartenenza all'Ordine al merito e all'Ordine della Giarrettiera - a Thatcher dopo la sua sostituzione come primo ministro da parte di John Major. Brian Mulroney, primo ministro canadese tra il 1984 e il 1993, ha affermato che Elizabeth è stata una "forza dietro le quinte" nel porre fine all'apartheid.

Nel 1986, Elisabetta fece una visita di stato di sei giorni nella Repubblica popolare cinese, diventando il primo monarca britannico a visitare il paese. Il tour includeva la Città Proibita, la Grande Muraglia Cinese ei Guerrieri di Terracotta . A un banchetto di stato, Elisabetta ha scherzato sul fatto che il primo emissario britannico in Cina si fosse perso in mare con la lettera della regina Elisabetta I all'imperatore Wanli e ha osservato: "fortunatamente i servizi postali sono migliorati dal 1602". La visita di Elisabetta significò anche l'accettazione da parte di entrambi i paesi che la sovranità su Hong Kong sarebbe stata trasferita dal Regno Unito alla Cina nel 1997.

Entro la fine degli anni '80, Elizabeth era diventata il bersaglio della satira. Il coinvolgimento dei membri più giovani della famiglia reale nel game show di beneficenza It's a Royal Knockout nel 1987 è stato ridicolizzato. In Canada, Elizabeth ha sostenuto pubblicamente gli emendamenti costituzionali politicamente divisivi, suscitando critiche da parte degli oppositori delle modifiche proposte, incluso Pierre Trudeau. Lo stesso anno, il governo delle Fiji eletto fu deposto con un colpo di stato militare . Come monarca delle Figi, Elisabetta ha sostenuto i tentativi del governatore generale Ratu Sir Penaia Ganilau di affermare il potere esecutivo e negoziare un accordo. Il leader del colpo di stato Sitiveni Rabuka ha deposto Ganilau e ha dichiarato le Figi una repubblica.

Anni '90 turbolenti e annus horribilis

Sulla scia della vittoria della coalizione nella Guerra del Golfo, Elisabetta è diventata la prima monarca britannica a parlare in una riunione congiunta del Congresso degli Stati Uniti nel maggio 1991.

Elisabetta, in abito formale, si porta alla bocca un paio di occhiali in una posa pensierosa
Filippo ed Elisabetta in Germania, ottobre 1992

Il 24 novembre 1992, in un discorso in occasione del rubino giubileo della sua ascesa al trono, Elisabetta ha chiamato il 1992 suo annus horribilis (una frase latina, che significa "anno orribile"). Il sentimento repubblicano in Gran Bretagna era aumentato a causa delle stime della stampa sulla ricchezza privata di Elisabetta - contraddette dal Palazzo - e dei rapporti su affari e matrimoni tesi tra la sua famiglia allargata. A marzo, il suo secondo figlio, il principe Andréj, si separò dalla moglie, Sarah, e Mauritius rimosse Elisabetta da capo di stato ; sua figlia, la principessa Anna, ha divorziato dal capitano Mark Phillips ad aprile; manifestanti arrabbiati a Dresda hanno lanciato uova contro Elisabetta durante una visita di stato in Germania in ottobre; ea novembre scoppiò un grande incendio al Castello di Windsor, una delle sue residenze ufficiali. La monarchia è stata oggetto di maggiori critiche e controllo pubblico. In un discorso insolitamente personale, Elizabeth ha affermato che qualsiasi istituzione deve aspettarsi critiche, ma ha suggerito che potrebbe essere fatto con "un tocco di umorismo, gentilezza e comprensione". Due giorni dopo, il primo ministro britannico John Major ha annunciato i piani di riforma delle finanze reali, redatti l'anno precedente, tra cui Elizabeth che paga l'imposta sul reddito dal 1993 in poi, e una riduzione della lista civile . A dicembre, il principe Carlo e sua moglie Diana si separarono formalmente. Alla fine dell'anno, Elizabeth ha citato in giudizio il quotidiano The Sun per violazione dei diritti d'autore quando ha pubblicato il testo del suo messaggio annuale di Natale due giorni prima che fosse trasmesso. Il giornale è stato costretto a pagare le sue spese legali e ha donato 200.000 sterline in beneficenza. Gli avvocati di Elisabetta avevano intrapreso un'azione contro The Sun cinque anni prima per violazione dei diritti d'autore, dopo che aveva pubblicato una fotografia di sua nuora, la duchessa di York, e di sua nipote, la principessa Beatrice . Il caso è stato risolto con un accordo extragiudiziale che ha ordinato al giornale di pagare $ 180.000.

Nel gennaio 1994, Elizabeth si ruppe l' osso scafoide del polso sinistro quando il cavallo che stava cavalcando a Sandringham House inciampò e cadde. Nell'ottobre 1994, è diventata la prima monarca britannica regnante a mettere piede sul suolo russo. Durante la visita di quattro giorni, considerata uno dei più importanti viaggi all'estero del regno di Elisabetta, lei e Filippo hanno partecipato a eventi a Mosca e San Pietroburgo. Nell'ottobre 1995, Elizabeth è stata ingannata in una chiamata falsa dal conduttore radiofonico di Montreal Pierre Brassard che impersonava il primo ministro canadese Jean Chrétien . Elizabeth, che credeva di parlare con Chrétien, ha detto di sostenere l'unità canadese e che avrebbe cercato di influenzare il referendum del Quebec sulle proposte di staccarsi dal Canada.

Nell'anno successivo continuarono le rivelazioni pubbliche sullo stato del matrimonio di Carlo e Diana. In consultazione con suo marito e John Major, così come l' arcivescovo di Canterbury, George Carey, e il suo segretario privato, Robert Fellowes, Elizabeth scrisse a Charles e Diana alla fine di dicembre 1995, suggerendo che sarebbe stato consigliabile un divorzio.

Nell'agosto del 1997, un anno dopo il divorzio, Diana rimase uccisa in un incidente d'auto a Parigi. Elizabeth era in vacanza con la sua famiglia allargata a Balmoral. I due figli di Diana, i principi William e Harry, volevano andare in chiesa, quindi Elisabetta e Filippo li portarono quella mattina. In seguito, per cinque giorni la coppia reale ha protetto i loro nipoti dall'intenso interesse della stampa tenendoli a Balmoral dove avrebbero potuto piangere in privato, ma il silenzio e l'isolamento della famiglia reale e il mancato sventolare una bandiera a mezz'asta su Buckingham Palace, ha causato sgomento pubblico. Pressata dalla reazione ostile, Elizabeth ha accettato di tornare a Londra e parlare alla nazione in una trasmissione televisiva in diretta il 5 settembre, il giorno prima del funerale di Diana. Nella trasmissione, ha espresso ammirazione per Diana e i suoi sentimenti "come nonna" per i due principi. Di conseguenza, gran parte dell'ostilità pubblica è svanita.

Nell'ottobre 1997, Elisabetta e Filippo fecero una visita di stato in India, che includeva una controversa visita al luogo del massacro di Jallianwala Bagh per renderle omaggio. I manifestanti hanno cantato "Killer Queen, torna indietro" e c'erano richieste per lei di scusarsi per l'azione delle truppe britanniche 78 anni prima. Al memoriale nel parco, lei e Philip hanno reso omaggio deponendo una corona di fiori e si sono fermati per un momento di silenzio di 30 secondi . Di conseguenza, gran parte della furia del pubblico si è attenuata e le proteste sono state annullate. Quel novembre, Elizabeth e suo marito tennero un ricevimento alla Banqueting House per celebrare il loro anniversario di matrimonio d'oro. Elisabetta ha tenuto un discorso e ha elogiato Filippo per il suo ruolo di consorte, riferendosi a lui come "la mia forza e il mio soggiorno".

Nel 1999, come parte del processo di devoluzione all'interno del Regno Unito, Elizabeth ha aperto formalmente le nuove legislature per il Galles e la Scozia: l' Assemblea nazionale per il Galles a Cardiff a maggio e il Parlamento scozzese a Edimburgo a luglio.

Giubileo d'oro

A una cena del Giubileo d'oro con il primo ministro britannico Tony Blair e gli ex primi ministri, 2002. Da sinistra a destra: Blair, Margaret Thatcher, Edward Heath, Elizabeth, James Callaghan e John Major

Alla vigilia del nuovo millennio, Elisabetta e Filippo salirono a bordo di una nave da Southwark, diretta al Millennium Dome . Prima di passare sotto il Tower Bridge, Elizabeth ha acceso il National Millennium Beacon nella piscina di Londra usando una torcia laser. Poco prima di mezzanotte, ha aperto ufficialmente la Cupola. Durante il canto di Auld Lang Syne, Elizabeth si tenne per mano con Philip e il primo ministro britannico Tony Blair .

Nel 2002 Elisabetta ha celebrato il suo Giubileo d'Oro, il 50° anniversario della sua ascesa al trono. Sua sorella e sua madre sono morte rispettivamente a febbraio e marzo e i media hanno ipotizzato se il Giubileo sarebbe stato un successo o un fallimento. Ha nuovamente intrapreso un lungo tour dei suoi regni, iniziato in Giamaica a febbraio, dove ha definito il banchetto d'addio "memorabile" dopo che un'interruzione di corrente ha fatto precipitare nell'oscurità la King's House, la residenza ufficiale del governatore generale . Come nel 1977, ci sono state feste di strada ed eventi commemorativi e per onorare l'occasione sono stati nominati monumenti. Un milione di persone ha partecipato ogni giorno ai tre giorni di celebrazione del Giubileo principale a Londra e l'entusiasmo mostrato dal pubblico per Elizabeth è stato più grande di quanto molti giornalisti avessero previsto.

Saluto i dipendenti della NASA al Goddard Space Flight Center, Maryland, maggio 2007

Nel 2003, Elizabeth ha citato in giudizio il Daily Mirror per violazione di fiducia e ha ottenuto un'ingiunzione che impediva all'outlet di pubblicare le informazioni raccolte da un giornalista che si atteggiava a lacchè a Buckingham Palace. Il giornale ha anche pagato £ 25.000 per le sue spese legali. Sebbene generalmente in buona salute per tutta la sua vita, nel 2003 Elizabeth ha subito un intervento chirurgico al buco della serratura su entrambe le ginocchia. Nell'ottobre 2006, ha saltato l'apertura del nuovo Emirates Stadium a causa di uno stiramento muscolare alla schiena che l'aveva turbata dall'estate.

Nel maggio 2007, citando fonti anonime, il Daily Telegraph ha riferito che Elizabeth era "esasperata e frustrata" dalle politiche di Tony Blair, che era preoccupata che le forze armate britanniche fossero sovraccaricate in Iraq e Afghanistan e che aveva sollevato preoccupazioni per le zone rurali e problemi di campagna con Blair. Si diceva, tuttavia, che ammirasse gli sforzi di Blair per raggiungere la pace nell'Irlanda del Nord. È diventata la prima monarca britannica a celebrare un anniversario di matrimonio di diamanti nel novembre 2007. Il 20 marzo 2008, nella cattedrale di San Patrizio della Chiesa d'Irlanda, ad Armagh, Elisabetta ha partecipato al primo servizio di Maundy tenuto fuori dall'Inghilterra e dal Galles.

Elisabetta si è rivolta all'Assemblea generale delle Nazioni Unite per la seconda volta nel 2010, sempre nella sua qualità di regina di tutti i regni del Commonwealth e capo del Commonwealth. Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, l'ha presentata come "un'ancora per la nostra epoca". Durante la sua visita a New York, seguita a un tour in Canada, ha ufficialmente aperto un giardino commemorativo per le vittime britanniche degli attacchi dell'11 settembre . La visita di 11 giorni di Elisabetta in Australia nell'ottobre 2011 è stata la sua sedicesima visita nel paese dal 1954. Su invito del presidente irlandese, Mary McAleese, ha fatto la prima visita di stato nella Repubblica d'Irlanda da parte di un monarca britannico nel maggio 2011.

Giubileo di diamante e longevità

Visitando Birmingham nel luglio 2012 come parte del tour Diamond Jubilee

Il giubileo di diamante del 2012 di Elisabetta ha segnato 60 anni sul trono e le celebrazioni si sono svolte in tutti i suoi regni, nel Commonwealth più ampio e oltre. Lei e suo marito hanno intrapreso un lungo tour del Regno Unito, mentre i suoi figli e nipoti si sono imbarcati in tournée reali di altri stati del Commonwealth per suo conto. Il 4 giugno, i fari del Giubileo sono stati accesi in tutto il mondo. Mentre era in tournée a Manchester come parte delle sue celebrazioni per il Giubileo, Elizabeth ha fatto un'apparizione a sorpresa a una festa di matrimonio al municipio di Manchester, che ha poi fatto notizia a livello internazionale. A novembre, Elizabeth e suo marito hanno celebrato il loro anniversario di matrimonio con lo zaffiro blu (65°). Il 18 dicembre divenne la prima sovrana britannica a partecipare a una riunione di gabinetto in tempo di pace dai tempi di Giorgio III nel 1781.

Elizabeth, che ha aperto le Olimpiadi estive del 1976 a Montreal, ha anche aperto le Olimpiadi e le Paralimpiadi estive del 2012 a Londra, diventando così il primo capo di stato ad aprire due Olimpiadi in due paesi. Per le Olimpiadi di Londra, ha interpretato se stessa in un cortometraggio come parte della cerimonia di apertura, insieme a Daniel Craig nei panni di James Bond . Il 4 aprile 2013, ha ricevuto un BAFTA onorario per il suo patrocinio nell'industria cinematografica ed è stata definita "la Bond girl più memorabile di sempre" alla cerimonia di premiazione.

Aprendo la Borders Railway il giorno in cui è diventata la monarca britannica più longeva, nel 2015. Nel suo discorso, ha affermato di non aver mai aspirato a raggiungere quel traguardo.

Il 3 marzo 2013, Elisabetta ha pernottato al King Edward VII's Hospital per precauzione dopo aver sviluppato sintomi di gastroenterite . Una settimana dopo, ha firmato la nuova Carta del Commonwealth . A causa della sua età e della necessità per lei di limitare gli spostamenti, nel 2013 ha scelto di non partecipare alla riunione biennale dei capi di governo del Commonwealth per la prima volta in 40 anni. È stata rappresentata al vertice in Sri Lanka dal principe Carlo. Il 20 aprile 2018, i capi di governo del Commonwealth hanno annunciato che le sarebbe stato succeduto Carlo come capo del Commonwealth, che ha affermato essere il suo "sincero desiderio". È stata operata di cataratta nel maggio 2018. Nel marzo 2019 ha smesso di guidare su strade pubbliche, in gran parte a causa di un incidente d'auto che ha coinvolto suo marito due mesi prima.

Elisabetta ha superato la sua trisavola, la regina Vittoria, per diventare la monarca britannica più longeva il 21 dicembre 2007, e il monarca britannico più longevo e la regina regnante più lunga e capo di stato femminile del mondo il 9 settembre 2015 È diventata la più anziana monarca attuale dopo la morte del re Abdullah dell'Arabia Saudita il 23 gennaio 2015. In seguito è diventata l'attuale monarca più longevo e l'attuale capo di stato più longevo dopo la morte del re Bhumibol della Thailandia il 13 ottobre 2016, e l' attuale capo di stato più anziano per le dimissioni di Robert Mugabe dello Zimbabwe il 21 novembre 2017. Il 6 febbraio 2017 è diventata la prima monarca britannica a commemorare un Giubileo di Zaffiro e il 20 novembre è stata la prima monarca britannica a celebrare un anniversario di matrimonio di platino. Filippo si era ritirato dalle sue funzioni ufficiali come consorte della regina nell'agosto 2017.

Pandemia di covid-19

Il 19 marzo 2020, quando la pandemia di COVID-19 ha colpito il Regno Unito, Elisabetta si è trasferita al Castello di Windsor e vi è stata sequestrata per precauzione. Gli impegni pubblici furono annullati e il Castello di Windsor seguì un rigido protocollo sanitario soprannominato "HMS Bubble".

In un incontro virtuale con Dame Cindy Kiro durante la pandemia di COVID-19, ottobre 2021

Il 5 aprile, in una trasmissione televisiva guardata da circa 24 milioni di telespettatori nel Regno Unito, ha chiesto alla gente di "consolarsi del fatto che mentre potremmo avere ancora molto da sopportare, torneranno giorni migliori: saremo di nuovo con i nostri amici; noi sarà di nuovo con le nostre famiglie; ci incontreremo di nuovo". L'8 maggio, nel 75° anniversario del VE Day, in una trasmissione televisiva alle 21:00 - l'ora esatta in cui suo padre Giorgio VI aveva trasmesso alla nazione lo stesso giorno del 1945 - chiese alle persone di "non arrendersi mai, mai disperazione". In ottobre ha visitato il Defense Science and Technology Laboratory del Regno Unito nel Wiltshire, il suo primo impegno pubblico dall'inizio della pandemia. Il 4 novembre è apparsa mascherata per la prima volta in pubblico, durante un pellegrinaggio privato alla Tomba del Guerriero Ignoto nell'Abbazia di Westminster, in occasione del centenario della sua sepoltura. Nel 2021 ha ricevuto la prima e la seconda vaccinazione COVID-19 rispettivamente a gennaio e aprile.

Il principe Filippo è morto il 9 aprile 2021, dopo 73 anni di matrimonio, facendo di Elisabetta il primo monarca britannico a regnare vedova o vedovo dai tempi della regina Vittoria. Secondo quanto riferito, era al capezzale di suo marito quando è morto e ha osservato in privato che la sua morte aveva "lasciato un enorme vuoto". A causa delle restrizioni COVID-19 in vigore in Inghilterra all'epoca, Elisabetta si è seduta da sola al servizio funebre di Filippo, che ha suscitato simpatia da parte di persone di tutto il mondo. Nella sua trasmissione di Natale di quell'anno, ha reso un tributo personale al suo "amato Filippo", dicendo: "Quel luccichio malizioso e interrogativo alla fine era luminoso come quando l'ho visto per la prima volta".

Nonostante la pandemia, Elizabeth ha partecipato all'apertura del parlamento statale del 2021 a maggio e al 47° vertice del G7 a giugno. Il 5 luglio, nel 73° anniversario della fondazione del National Health Service del Regno Unito, ha annunciato che il NHS riceverà la George Cross per "riconoscere tutto il personale del NHS, passato e presente, in tutte le discipline e in tutte e quattro le nazioni". Nell'ottobre 2021, ha iniziato a usare un bastone da passeggio durante gli impegni pubblici per la prima volta dalla sua operazione nel 2004. Dopo un pernottamento in ospedale il 20 ottobre, le sue visite precedentemente programmate in Irlanda del Nord, il vertice della COP26 a Glasgow e il 2021 Il servizio nazionale della memoria è stato cancellato per motivi di salute.

Giubileo di platino

Droni che formano un corgi sopra Buckingham Palace al Platinum Party at the Palace il 4 giugno 2022

Il Giubileo di platino di Elisabetta è iniziato il 6 febbraio 2022, segnando i 70 anni da quando è salita al trono alla morte di suo padre. Alla vigilia dell'appuntamento, ha tenuto un ricevimento alla Sandringham House per pensionati, membri del Women's Institute locale e volontari di beneficenza. Nel suo messaggio per il giorno dell'adesione, Elisabetta ha rinnovato il suo impegno per una vita di servizio pubblico, che aveva originariamente reso nel 1947.

Più tardi quel mese, Elizabeth ha avuto "lievi sintomi simili al raffreddore" ed è risultata positiva al COVID-19, insieme ad alcuni membri del personale e della famiglia. Ha cancellato due udienze virtuali il 22 febbraio, ma il giorno successivo ha tenuto una conversazione telefonica con il primo ministro britannico Boris Johnson nel mezzo di una crisi al confine russo-ucraino, a seguito della quale ha fatto una donazione al Disasters Emergency Committee (DEC) Appello umanitario ucraino . Il 28 febbraio, è stato riferito che si è ripresa e ha trascorso del tempo con la sua famiglia a Frogmore . Il 7 marzo, Elizabeth ha incontrato il primo ministro canadese Justin Trudeau al Castello di Windsor, nel suo primo fidanzamento di persona dalla sua diagnosi di COVID. In seguito ha osservato che l'infezione da COVID "lascia [i] uno molto stanco ed esausto ... Non è un bel risultato".

Elisabetta era presente al servizio di ringraziamento per il principe Filippo all'Abbazia di Westminster il 29 marzo, ma non ha potuto partecipare al servizio annuale del Commonwealth Day quel mese o al servizio del Royal Maundy ad aprile. Per la prima volta in 59 anni ha perso l' apertura del parlamento statale a maggio. (Non ha partecipato nel 1959 e nel 1963 poiché era incinta rispettivamente del principe Andrea e del principe Edoardo.) In sua assenza, il Parlamento è stato aperto dal principe di Galles e dal duca di Cambridge come consiglieri di stato.

Durante le celebrazioni del Giubileo di Platino, Elisabetta fu in gran parte confinata alle apparizioni sul balcone e perse il servizio nazionale del Ringraziamento . Per il concerto del Giubileo, ha preso parte a uno sketch con Paddington Bear, che ha aperto l'evento fuori Buckingham Palace. Il 13 giugno 2022, è diventata la seconda monarca regnante più lunga della storia tra coloro di cui si conoscono le date esatte del regno, con 70 anni e 127 giorni di regno, superando il re Bhumibol Adulyadej della Thailandia. Il 6 settembre 2022, ha nominato il suo 15° primo ministro britannico, Liz Truss, al castello di Balmoral in Scozia, la prima e unica volta in cui non ha ricevuto un nuovo primo ministro a Buckingham Palace durante il suo regno. Nessun altro regno britannico aveva visto così tanti primi ministri.

Elisabetta non ha mai pianificato di abdicare, anche se ha assunto meno impegni pubblici man mano che cresceva e il principe Carlo assumeva più dei suoi doveri. La regina ha detto al governatore generale canadese Adrienne Clarkson in una riunione nel 2002 che non avrebbe mai abdicato, dicendo: "Non è la nostra tradizione. Anche se, suppongo che se diventassi completamente gaga, uno dovrebbe fare qualcosa". Nel giugno 2022, Elisabetta ha incontrato l'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, che "è venuto via pensando che ci sia qualcuno che non ha paura della morte, ha speranza nel futuro, conosce la roccia su cui si trova e questo le dà forza".

Morte

Tributi lasciati da persone in The Mall, Londra

L'8 settembre 2022, Buckingham Palace ha annunciato che Elisabetta era sotto controllo medico al castello di Balmoral dopo che i medici avevano espresso preoccupazione. La dichiarazione diceva: "A seguito di un'ulteriore valutazione questa mattina, i medici della regina sono preoccupati per la salute di Sua Maestà e le hanno raccomandato di rimanere sotto controllo medico. La regina rimane a suo agio ea Balmoral". I quattro figli di Elisabetta, insieme alle nuore Camilla e Sophie e ai nipoti William e Harry, si recarono a Balmoral. La sua morte è stata confermata due ore dopo alle 18:30 BST, avviando l' operazione London Bridge e, poiché è morta in Scozia, l'operazione Unicorn .

Il suo funerale di stato si è tenuto presso l'Abbazia di Westminster alle 11:00 BST del 19 settembre 2022 ed è stata sepolta presso la King George VI Memorial Chapel, parte della St George's Chapel al Castello di Windsor, intorno alle 19:30 dello stesso giorno, in un cerimonia privata con solo la sua famiglia più stretta, che non è stata trasmessa o filmata per il grande pubblico.

Percezione pubblica e carattere

Credenze, attività e interessi

Elizabeth rilasciava raramente interviste e si sapeva poco dei suoi sentimenti personali. Non ha espresso esplicitamente le proprie opinioni politiche in un forum pubblico ed è contro la convenzione chiedere o rivelare le opinioni del monarca. Quando il giornalista del Times Paul Routledge ha chiesto a Elizabeth le sue opinioni sullo sciopero dei minatori del 1984-85, lei ha risposto che si trattava "tutto di un uomo" (un riferimento ad Arthur Scargill ), con cui Routledge non era d'accordo. Ampiamente criticato dai media per aver posto la domanda, Routledge ha affermato che inizialmente non doveva essere presente alla visita reale e non era a conoscenza dei protocolli. Dopo il referendum sull'indipendenza scozzese del 2014, il primo ministro David Cameron ha dichiarato che Elizabeth era soddisfatta del risultato. Probabilmente aveva rilasciato una dichiarazione pubblica in codice sul referendum dicendo a una donna fuori Balmoral Kirk che sperava che la gente pensasse "molto attentamente" al risultato. È emerso in seguito che Cameron le aveva chiesto espressamente di registrare la sua preoccupazione.

Elisabetta aveva un profondo senso del dovere religioso e civile e prese sul serio il suo giuramento di incoronazione . A parte il suo ruolo religioso ufficiale come Governatore Supremo della Chiesa d'Inghilterra stabilita, ha adorato con quella chiesa e anche la Chiesa nazionale di Scozia . Ha dimostrato sostegno alle relazioni interreligiose e ha incontrato leader di altre chiese e religioni, tra cui cinque papi: Pio XII, Giovanni XXIII, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco . Una nota personale sulla sua fede appariva spesso nel suo messaggio annuale di Natale trasmesso al Commonwealth. Nel 2000 ha detto:

Per molti di noi, le nostre convinzioni sono di fondamentale importanza. Per me gli insegnamenti di Cristo e la mia responsabilità personale davanti a Dio forniscono un quadro in cui cerco di condurre la mia vita. Io, come tanti di voi, ho tratto grande conforto in tempi difficili dalle parole e dall'esempio di Cristo.

Elisabetta era patrona di oltre 600 organizzazioni e enti di beneficenza. La Charities Aid Foundation ha stimato che Elisabetta ha contribuito a raccogliere oltre 1,4 miliardi di sterline per i suoi patrocini durante il suo regno. I suoi principali interessi per il tempo libero includevano l' equitazione e i cani, in particolare il suo Pembroke Welsh Corgis . Il suo amore per tutta la vita per i corgi iniziò nel 1933 con Dookie, il primo corgi di proprietà della sua famiglia. Occasionalmente sono state osservate scene di una vita familiare rilassata e informale; lei e la sua famiglia, di tanto in tanto, preparavano un pasto insieme e poi lavavano i piatti.

Rappresentazione mediatica e opinione pubblica

Negli anni '50, da giovane donna all'inizio del suo regno, Elisabetta fu raffigurata come un'affascinante "regina delle fiabe". Dopo il trauma della seconda guerra mondiale, fu un periodo di speranza, un periodo di progresso e di realizzazione che preannunciava una "nuova età elisabettiana". L'accusa di Lord Altrincham nel 1957 secondo cui i suoi discorsi suonavano come quelli di una " scolaretta perversa " era una critica estremamente rara. Alla fine degli anni '60, i tentativi di ritrarre un'immagine più moderna della monarchia furono fatti nel documentario televisivo Royal Family e trasmettendo in televisione l' investitura del principe Carlo come principe di Galles . Il suo guardaroba ha sviluppato uno stile riconoscibile e caratteristico, guidato più dalla funzione che dalla moda. Si vestiva con un occhio rivolto a ciò che era appropriato, piuttosto che a ciò che era in voga. In pubblico, ha iniziato a indossare per lo più soprabiti in tinta unita e cappelli decorativi, che le hanno permesso di essere vista facilmente in mezzo alla folla. Il suo guardaroba era gestito da una squadra che comprendeva cinque cassettiere, una sarta e una modista.

Al Giubileo d'argento di Elisabetta nel 1977, la folla e le celebrazioni furono sinceramente entusiaste; ma, negli anni '80, le critiche pubbliche alla famiglia reale sono aumentate, poiché la vita personale e lavorativa dei figli di Elisabetta è stata sottoposta al controllo dei media. La sua popolarità è scesa a un punto basso negli anni '90. Sotto la pressione dell'opinione pubblica, iniziò a pagare per la prima volta l'imposta sul reddito e Buckingham Palace fu aperto al pubblico. Sebbene il sostegno al repubblicanesimo in Gran Bretagna sembrasse più alto che in qualsiasi momento a memoria d'uomo, l'ideologia repubblicana era ancora un punto di vista di minoranza e la stessa Elisabetta aveva alti tassi di approvazione. La critica si è concentrata sull'istituzione della monarchia stessa e sulla condotta della famiglia più ampia di Elisabetta, piuttosto che sul suo comportamento e sulle sue azioni. Il malcontento per la monarchia raggiunse l'apice alla morte di Diana, principessa del Galles, sebbene la popolarità personale di Elisabetta, così come il sostegno generale alla monarchia, fosse rimbalzata dopo la sua trasmissione televisiva in diretta al mondo cinque giorni dopo la morte di Diana.

Incontro con i bambini a Brisbane, Australia, ottobre 1982

Nel novembre 1999, un referendum in Australia sul futuro della monarchia australiana ha favorito il suo mantenimento rispetto a un capo di stato eletto indirettamente. Molti repubblicani attribuirono alla popolarità personale di Elisabetta la sopravvivenza della monarchia in Australia. Nel 2010, il primo ministro Julia Gillard ha notato che c'era un "profondo affetto" per Elisabetta in Australia e un altro referendum sulla monarchia dovrebbe aspettare fino a dopo il suo regno. Il successore di Gillard, Malcolm Turnbull, che ha guidato la campagna repubblicana nel 1999, credeva allo stesso modo che gli australiani non avrebbero votato per diventare una repubblica nel corso della sua vita. "È stata un capo di stato straordinario", ha detto Turnbull nel 2021, "e penso francamente che in Australia ci siano più elisabettiani che monarchici". Allo stesso modo, i referendum sia a Tuvalu nel 2008 che a Saint Vincent e Grenadine nel 2009 hanno visto gli elettori rifiutare le proposte di diventare repubbliche.

I sondaggi in Gran Bretagna nel 2006 e nel 2007 hanno rivelato un forte sostegno alla monarchia e nel 2012, anno del giubileo di diamante di Elisabetta, i suoi indici di approvazione hanno raggiunto il 90%. La sua famiglia è stata nuovamente esaminata negli ultimi anni della sua vita a causa dell'associazione di suo figlio Andrew con i reati sessuali condannati Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell, la sua causa con Virginia Giuffre tra accuse di scorrettezza sessuale, e suo nipote Harry e sua moglie Meghan . s uscita dalla monarchia e successivo trasferimento negli Stati Uniti. Sebbene non sia universale come una volta, vari sondaggi hanno suggerito che la popolarità della monarchia rimase alta in Gran Bretagna durante il Giubileo di platino, con la popolarità personale di Elisabetta che rimase particolarmente forte. Nel 2021 è rimasta la terza donna più ammirata al mondo secondo il sondaggio annuale Gallup, le sue 52 apparizioni nell'elenco significano che era stata tra le prime dieci più di qualsiasi altra donna nella storia del sondaggio.

Elisabetta è stata ritratta in una varietà di media da molti artisti importanti, tra cui pittori Pietro Annigoni, Peter Blake, Chinwe Chukwuogo-Roy, Terence Cuneo, Lucian Freud, Rolf Harris, Damien Hirst, Juliet Pannett e Tai-Shan Schierenberg . Notevoli fotografi di Elizabeth includevano Cecil Beaton, Yousuf Karsh, Anwar Hussein, Annie Leibovitz, Lord Lichfield, Terry O'Neill, John Swannell e Dorothy Wilding . La prima fotografia ritratto ufficiale di Elisabetta fu scattata da Marcus Adams nel 1926.

Finanze

Vista di Sandringham House dalla sponda sud dell'Upper Lake
Sandringham House, la residenza di Elizabeth a Norfolk, che possedeva personalmente

La ricchezza personale di Elisabetta è stata oggetto di speculazioni per molti anni. Nel 1971, Jock Colville, il suo ex segretario privato e direttore della sua banca, Coutts, ha stimato la sua ricchezza in 2 milioni di sterline (equivalenti a circa 30 milioni di sterline nel 2021). Nel 1993, Buckingham Palace ha definito "grossolanamente sopravvalutate" le stime di 100 milioni di sterline. Nel 2002, ha ereditato da sua madre una proprietà del valore di circa 70 milioni di sterline. La Sunday Times Rich List 2020 ha stimato la sua ricchezza personale a 350 milioni di sterline, rendendola la 372a persona più ricca del Regno Unito. Era la numero uno della lista quando iniziò nel Sunday Times Rich List 1989, con una ricchezza dichiarata di 5,2 miliardi di sterline (circa 13,8 miliardi di sterline nel valore odierno), che includeva beni statali che non erano suoi personalmente.

La Royal Collection, che comprende migliaia di opere d'arte storiche e i gioielli della corona, non era di proprietà personale ma è stata descritta come affidata a Elisabetta per i suoi successori e per la nazione, così come le sue residenze ufficiali, come Buckingham Palace e Windsor Castle e il Ducato di Lancaster, un portafoglio immobiliare del valore di 472 milioni di sterline nel 2015. I Paradise Papers, trapelati nel 2017, mostrano che il Ducato di Lancaster deteneva investimenti nei paradisi fiscali britannici delle Isole Cayman e delle Bermuda . La Sandringham House nel Norfolk e il Balmoral Castle nell'Aberdeenshire erano di proprietà personale di Elizabeth. La Crown Estate, con una partecipazione di 14,3 miliardi di sterline nel 2019, è detenuta in un trust e non può essere venduta o posseduta da lei a titolo personale.

Titoli, stili, onorificenze e armi

Titoli e stili

Cifra reale di Elisabetta II, sormontata dalla corona di Sant'Edoardo .
Bandiera personale di Elisabetta II
  • 21 aprile 1926 - 11 dicembre 1936: Sua Altezza Reale la Principessa Elisabetta di York
  • 11 dicembre 1936 - 20 novembre 1947: Sua Altezza Reale la Principessa Elisabetta
  • 20 novembre 1947 - 6 febbraio 1952: Sua Altezza Reale la Principessa Elisabetta, Duchessa di Edimburgo
  • 6 febbraio 1952 - 8 settembre 2022: Sua Maestà la Regina

Elisabetta ha ricoperto molti titoli e incarichi militari onorari in tutto il Commonwealth, era sovrana di molti ordini nei suoi paesi e ha ricevuto onorificenze e premi da tutto il mondo. In ciascuno dei suoi regni, aveva un titolo distinto che segue una formula simile: Regina di Santa Lucia e degli altri suoi regni e territori a Santa Lucia, Regina d'Australia e dei suoi altri regni e territori in Australia, ecc. Nelle Isole del Canale e Isola di Man, che sono Dipendenze della Corona piuttosto che regni separati, era conosciuta rispettivamente come Duca di Normandia e Signore di Mann . Altri stili includono il Difensore della Fede e il Duca di Lancaster .

Quando si conversava con Elizabeth, l'etichetta corretta era di rivolgersi a lei inizialmente come Vostra Maestà e successivamente come Ma'am (pronunciato / m æ m / ), con una 'a' corta come in jam .

Braccia

Dal 21 aprile 1944 fino alla sua adesione, lo stemma di Elisabetta consisteva in una losanga recante lo stemma reale del Regno Unito differenziato con un'etichetta di tre punte argentate, la punta centrale recante una rosa Tudor e la prima e la terza una croce di San Giorgio . Al momento della sua ascesa, ereditò le varie armi che suo padre teneva come sovrano. Elisabetta possedeva anche stendardi reali e bandiere personali da utilizzare nel Regno Unito, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Giamaica e altrove.

Problema

Nome Nascita Matrimonio Figli Nipoti
Data Sposa
Carlo III ( 1948-11-14 )14 novembre 1948 (73 anni) 29 luglio 1981
Divorziato il 28 agosto 1996
Lady Diana Spencer William, principe di Galles Il principe Giorgio di Galles
La principessa Carlotta di Galles
Il principe Luigi di Galles
Il principe Harry, duca di Sussex Archie Mountbatten-Windsor
Lilibet Mountbatten-Windsor
9 aprile 2005 Camilla Parker Bowles Nessuno
Anna, principessa reale ( 15-08-1950 )15 agosto 1950 (72 anni) 14 novembre 1973
Divorziato il 28 aprile 1992
Marco Phillips Pietro Phillips Savannah Phillips
Isla Phillips
Zara Tindall Mia Tindall
Lena Tindall
Lucas Tindall
12 dicembre 1992 Timoteo Lorenzo Nessuno
Il principe Andréj, duca di York ( 1960-02-19 )19 febbraio 1960 (62 anni) 23 luglio 1986
Divorziato il 30 maggio 1996
Sarah Ferguson La principessa Beatrice, la signora Edoardo Mapelli Mozzi Siena Mapelli Mozzi
La principessa Eugenia, la signora Jack Brooksbank Agosto Brooksbank
Il principe Edoardo, conte di Wessex e Forfar ( 1964-03-10 )10 marzo 1964 (58 anni) 19 giugno 1999 Sophie Rhys Jones Lady Louise Mountbatten-Windsor Nessuno
James Mountbatten-Windsor, visconte Severn Nessuno

Ascendenza

Guarda anche

Appunti

Riferimenti

Citazioni

Bibliografia

link esterno

Ascolta questo articolo ( 54 minuti )
Icona di Wikipedia parlata
Questo file audio è stato creato da una revisione di questo articolo datata 23 giugno 2014 e non riflette le modifiche successive. ( 23-06-2014 )
Titoli e successione
Elisabetta II
Nato: 21 aprile 1926 Morto: 8 settembre 2022
Titoli del regno
Preceduto da Regina del Regno Unito
dal 6 febbraio 1952 all'8 settembre 2022
seguito da
Regina d'Australia
6 febbraio 1952 - 8 settembre 2022
Regina del Canada
6 febbraio 1952 - 8 settembre 2022
Regina della Nuova Zelanda
6 febbraio 1952 - 8 settembre 2022
Regina di Ceylon
6 febbraio 1952-22 maggio 1972
Repubbliche stabilite
Regina del Pakistan
dal 6 febbraio 1952 al 23 marzo 1956
Regina del Sud Africa
6 febbraio 1952-31 maggio 1961
Nuovo titolo
Indipendenza dal Regno Unito
Regina del Ghana
6 marzo 1957-1 luglio 1960
Regina della Nigeria
1 ottobre 1960 - 1 ottobre 1963
Regina della Sierra Leone
27 aprile 1961-19 aprile 1971
Regina del Tanganica
9 dicembre 1961-9 dicembre 1962
Regina di Trinidad e Tobago
dal 31 agosto 1962 al 1 agosto 1976
Regina dell'Uganda
dal 9 ottobre 1962 al 9 ottobre 1963
Regina del Kenya
12 dicembre 1963-12 dicembre 1964
Regina del Malawi
6 luglio 1964-6 luglio 1966
Regina di Malta
dal 21 settembre 1964 al 13 dicembre 1974
Regina del Gambia
18 febbraio 1965-24 aprile 1970
Regina della Guyana
dal 26 maggio 1966 al 23 febbraio 1970
Regina delle Barbados
30 novembre 1966-30 novembre 2021
Regina di Mauritius
12 marzo 1968-12 marzo 1992
Regina delle Figi
10 ottobre 1970-6 ottobre 1987
Regina di Giamaica
6 agosto 1962 - 8 settembre 2022
seguito da
Regina delle Bahamas
10 luglio 1973 - 8 settembre 2022
Regina di Grenada
7 febbraio 1974 - 8 settembre 2022
Nuovo titolo
Indipendenza dall'Australia
Regina di Papua Nuova Guinea
16 settembre 1975-8 settembre 2022
Nuovo titolo
Indipendenza dal Regno Unito
Regina delle Isole Salomone
7 luglio 1978 - 8 settembre 2022
Regina di Tuvalu
1 ottobre 1978 - 8 settembre 2022
Regina di Santa Lucia
22 febbraio 1979 - 8 settembre 2022
Regina di Saint Vincent e Grenadine
27 ottobre 1979 – 8 settembre 2022
Regina del Belize
21 settembre 1981 - 8 settembre 2022
Regina di Antigua e Barbuda
1 novembre 1981 - 8 settembre 2022
Regina di Saint Kitts e Nevis
19 settembre 1983 - 8 settembre 2022
Preceduto da Capo del Commonwealth
6 febbraio 1952 - 8 settembre 2022
seguito da
Uffici militari
Preceduto da
Il conte Jellicoe
come Primo Lord dell'Ammiragliato
Lord High Admiral
1 aprile 1964-10 giugno 2011
seguito da